Un brindisi di troppo (foto archivio newpress)
Un brindisi di troppo (foto archivio newpress)

Rimini, 17 aprile 2018 - Barcollante, completamente ubriaca e senza slip. Così è stata trovata domenica mattina verso le sei una tenente americana della Nato, ventisette anni, in servizio presso la base missilistica di Poggio Renatico, in provincia di Ferrara. Un sessantenne riminese, residente a Marina centro, aveva notato quella ragazza che si reggeva a mala pena in piedi girare per via Gioia, bofonchiando qualche parola in inglese. L’uomo ha subito compreso che la giovane era in netta difficoltà e ha chiesto aiuto ai carabinieri.

La giovane era in stato confusionale a causa dell’ingente quantità di alcol che aveva ingerito. Sul posto è immediatamente arrivata una pattuglia dell’Arma che ha chiesto l’intervento del 118. La paura, viste le condizioni in cui versava la ragazza, era che potesse essere stata vittima di violenza sessuale.

L’ufficiale americano è stata, quindi, immediatamente trasportata al pronto soccorso per essere sottoposta a tutti gli esami del caso. Tutti i test ai quali è stata sottoposta hanno dato esito negativo. L’ufficiale non ha subito violenza sessuale e non presentava alcun segno che potesse far sospettare l’esistenza di un recente rapporto sessuale. Sotto il vestito non indossava alcun indumento intimo, ma era solo sporca di sabbia. La donna non ricordava nulla e non è stata in grado di fornire alcuna indicazione. Nel sangue ancora domenica mattina, dopo sette ore dal suo ricovero, presentava un tasso alcolico di oltre 1,6, al limite del coma etilico.

A 'aiutare’ i militari dell’Arma a ricostruire la notte a tutto alcol della tenente della Nato è stata una sua amica inglese. Le due giovani erano arrivate a Rimini nella mattinata di sabato per trascorrere un weekend di allegria in giro per locali.

Dopo aver preso alloggio in un hotel a Marina centro e fatto shopping in città, le due amiche hanno fatto tappa in un primo locale sul lungomare per il loro aperitivo. Poi si sono spostate in zona porto per un altro giro di drink. Alla fine sono approdate in uno dei locali della movida per ascoltare musica e bere ancora qualche bicchierino.

Ma qui la strada delle due amiche straniere si è divisa. Verso le cinque l’inglese ha inviato un Whatsapp all’ufficiale americana chiedendole di ritornare in hotel. La tenente le avrebbe risposto di sì, ma dopo un’ora non era ancora rientrata. La tenente è stata trovata completamente ubriaca, ma illesa. Ieri mattina i carabinieri l’hanno nuovamente ascoltata, ma l’ufficiale, ancora una volta, ha ribadito di non ricordare nulla. Solo di aver bevuto molto.