Rimini, 13 settembre 2018 - Tentata rapina e tentata estorsione sono le accuse con le quali la Polizia di Rimini ha sottoposto a fermo, nella notte appena trascorsa, un transessuale peruviano.

L’episodio è accaduto intorno alle 4. Il personale delle volanti è stato chiamato dal pronto soccorso dalla parte offesa, anch’egli transessuale peruviano, che ha raccontato di essere stato colpito alla testa con una bottiglia: i medici gli hanno dato 7 giorni di prognosi.

Agli agenti ha spiegato che si trovava in strada quando è stato avvicinato dal connazionale, fra l’altro suo coinquilino, che alterato dall’alcol ha cercato di strappargli la borsa con i soldi. Di fronte alla resistenza lo ha colpito con una bottigliata in testa.

L’aggressore si è poi presentato in ospedale per accertare cosa stesse accadendo e qui si è imbattuto nella Polizia che lo ha sottoposto a fermo. Nella successiva perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno trovato collanine e telefoni cellulari di cui verrà accertata la provenienza.