Tra moglie e marito c’è il partito

Coppie di potere che mescolano affetto e poltrone: l'onorevole Colombo lo fa apertamente, altri preferiscono nascondersi. Rischio di danneggiare il destinatario dell'attestato di stima. In amore e in politica, mai stuzzicare gli invidiosi.

Lo fanno, ma non lo dicono. Crea un certo imbarazzo, nelle coppie di potere, mescolare affetto e poltrone. L’onorevole Colombo lo fa apertamente, al punto di aver voluto al suo fianco il marito anche nell’attività parlamentare. Altri, anche a sinistra, hanno scelto di nascondersi per evitare speculazioni e pettegolezzi. Puntualmente arrivate. La parlamentare riccionese ha deciso di fidarsi della persona che ritiene più affidabile, al punto di averla sposata. Esiste però il serio rischio che l’attestato di stima, esternato con candore dalla consorte, finisca per danneggiare il suo destinatario. In amore come in politica mai stuzzicare gli invidiosi.

Carlo Andrea Barnabè