Rimini, 1 luglio 2014 - Tempo d’estate, tempo di vacanze ma attenzione alle truffe online. Sono già dieci, infatti, le denunce presentate ai Carabinieri di Rimini per altrettanti alloggi ’fantasma’ affittati in riviera per l’estate. In pratica i malcapitati turisti hanno pagato per appartamenti che poi si sono rivelati inesistenti, rimanendo quindi senza soldi e senza un posto dove trascorrere le vacanze.

Dall’inizio dell’anno, come fanno sapere i militari dell’Arma, sono state ben 224 le denunce presentate alle Stazioni dei Carabinieri della Provincia di Rimini per truffe informatiche: di queste ne sono state scoperte già una cinquantina con oltre 40 persone denunciate.

Il fenomeno è in diminuzione rispetto ai ben 637 casi registrati nel 2013 di cui il 20% scoperte con oltre 100 persone deferite a piede libero e, pertanto, è bene insistere con la prevenzione e la sensibilizzazione sui rischi del fenomeno.