Tutti in fila dalla commissaria: tocca ai bagnini

Ordine pubblico e vigilanza notturna sono i temi toccati nell’incontro. In municipio anche una delegazione della maggioranza

Tutti in fila dalla commissaria: tocca ai bagnini

Tutti in fila dalla commissaria: tocca ai bagnini

Spiaggia illuminata a giorno, passaggi continui dei carabinieri sulla battigia con i mezzi tra l’1 e le 6, a cui si aggiunge il servizio di controllo che i bagnini offrono tra la zona delle Terme e quella a nord di piazzale Azzarita. L’attenzione riguarda anche le ore giornaliere con interventi e un presidio continuo dei vigili attraverso il Naac, il nucleo antiabusivismo commerciale, attivo non solo nell’individuare e bloccare il commercio abusivo, ma anche sul fronte della microcriminalità. Sono questi, insieme alla stretta collaborazione con le forze dell’ordine, le principali azioni di cui hanno parlato i bagnini con la commissaria Rita Stentella, per prepararsi ad affrontare la Notte Rosa. L’incontro si è svolto nei giorni scorsi e ha visto presenti il presidente Diego Casadei, assieme ad altri consiglieri, e il presidente della Cooperativa Adriatica Giovanni Copioli.

"Abbiamo presentato alla commissaria - spiega Diego Casadei - la disponibilità nel fare la nostra parte con i servizio di vigilanza che hanno ormai la maggior parte degli stabilimenti, e l’illuminazione notturna della spiaggia per la quale sensibilizziamo gli associati. Illuminare la spiaggia è importante per la sicurezza delle persone, ma anche per salvaguardare le stesse attrezzature degli stabilimenti". La Cooperativa ha anche chiesto di illuminare quanto prima il retro del palco di piazzale Roma, zona storicamente critica quando si parla di sicurezza nella notte. Incassate le rassicurazioni della commissaria sulla fattibilità e realizzazione degli eventi estivi già presentati dalla giunta prima dell’arrivo del commissariamento, le due Cooperative hanno anche chiesto di poter procedere con il progetto che mira a far diventare la spiaggia riccionese patrimonio dell’Unesco. "Il progetto va avanti e ci apprestiamo a procedere con il ministero preposto" spiega Casadei, ma dal Comune non è ancora arrivato un contributo da 5mila euro per procedere. Le Cooperative hanno anche battuto cassa chiedendo un adeguamento al rialzo del contributo per il servizio di salvamento sulle spiagge libere, che era in discussione con sindaca e giunta prima che decadessero.

In municipio dalla commissaria c’è andata anche una delegazione di ex amministratori della maggioranza. Erano presenti Marco De Pascale di 2030, Federica Torsani di Riccione col cuore, Gloria Fabbri del Pd e Marina Zoffoli di Coraggiosa. Un incontro cordiale per raccontare la città di Riccione con le sue peculiarità, soprattutto in un periodo cruciale come l’estate. Gli ex amministratori hanno parlato di sicurezza, di decoro, di eventi e di comunicazione, "elementi tutti fondamentali per la nostra città" sottolineano dalla maggioranza. "Dal canto suo la dottoressa Stentella ha dato atto di aver trovato una macchina amministrativa molto organizzata ed efficiente e di trovarsi per questo ad operare nelle condizioni ideali per il bene della città".

Andrea Oliva