Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 ago 2022
2 ago 2022

Un milione di euro per il porto

Finanziato il progetto del Comune, previsti nuovi servizi tra cui maxi celle frigorifere sulla banchina

2 ago 2022
Nuovi finanziamenti per la marineria
Nuovi finanziamenti per la marineria
Nuovi finanziamenti per la marineria
Nuovi finanziamenti per la marineria
Nuovi finanziamenti per la marineria
Nuovi finanziamenti per la marineria

Un milione da buttare nel porto. Primo posto in classifica e finanziamento da oltre 770.000 euro su un investimento totale che, appunto, sfiora il milione. Piovono finanziamenti per il progetto di riqualificazione del porto, candidato dal Comune ai contributi regionali del bando Feamp 2014-2020. L’intervento "rientra nelle azioni per una complessiva riqualificazione e ammodernamento dell’area portuale, mirato a migliorare l’infrastruttura e a rendere più agevole l’attività dei tanti operatori che la frequentano", sottolinea il Comune. Si interverrà su entrambe le banchine per migliorare infrastrutture e ingresso del porto. Sul molo di levante sarà migliorata l’illuminazione della banchina e sostituiti 30 parabordi di attracco dei pescherecci; sul lato sinistro ripristino della pavimentazione in selciato del tratto utilizzato dai pescatori, sostituzione di dieci parabordi e nuova segnaletica. Infine, il progetto comprende la realizzazione all’ingresso della banchina del porto di due locali prefabbricati per lo stoccaggio temporaneo del pescato, grazie alla installazione di tre celle frigorifere e altri tre vani utilizzati come ripostiglio e deposito. I due locali avranno superficie di circa 100 metri quadrati e saranno realizzati con struttura in acciaio, schermati con doghe di legno, tipo quelle già utilizzate per le isole ecologiche. L’amministrazione, oltre ai 770.000 euro, sta facendo verifiche per intercettare ulteriori fondi. Risorse che vanno ad aggiungersi a quelle già ottenute per oltre 1,2 milioni di euro, sempre attraverso il bando Feamp, "che hanno permesso di intervenire in diversi stralci sull’area del molo di Levante, del faro, delle banchine, con particolare attenzione al miglioramento delle dotazioni e dei dispositivi di servizio alla marineria".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?