Stasera alle 21 i muri del Palazzo Comunale di Cattolica ospiteranno una videoproiezione artistica a cura di ’Anime Senza Voce’, associazione attiva artisticamente contro l’abuso minorile. Proprio quest’anno poi ricorre il decennale della Convenzione di Istanbul contro ogni forma di violenza domestica e di genere. E...

Stasera alle 21 i muri del Palazzo Comunale di Cattolica ospiteranno una videoproiezione artistica a cura di ’Anime Senza Voce’, associazione attiva artisticamente contro l’abuso minorile. Proprio quest’anno poi ricorre il decennale della Convenzione di Istanbul contro ogni forma di violenza domestica e di genere. E anche durante il periodo Covid l’attività dell’associazione non si è fermata, perché nel periodo di lockdown gli abusi domestici su minori o anche adulti sono aumentati. La campagna di sensibilizzazione prevede quattro mostre video proiettate su altrettanti edifici pubblici e privati in varie località in agosto. Poi a settembre verrà fatta un’esposizione in presenza nel suggestivo borgo di Mondaino, dove si alterneranno opere di artisti italiani e internazionali. Le opere sono state eseguite leggendo la testimonianza reale di un abuso che ogni artista coinvolto ha interpretato secondo la propria sensibilità. ’Anime Senza Voce’ è stata creata nel 2015 come iniziativa privata allo scopo di sensibilizzare il mondo dell’arte, invitando liberamente artisti italiani e stranieri, verso l’abuso minorile, scegliendo però il punto di vista delle vittime e delle loro crude testimonianze, troppo spesso in ombra nel racconto dei media se paragonato alla luce di cui gode invece il carnefice. Le opere in mostra sono poi messe all’asta per sostenere associazioni di volontariato e onlus che operano nel settore di aiuto e supporto a persone che subiscono violenze. I responsabili dell’associazione, sempre oggi alle 18, saranno intervistati in diretta su Paesaggi culturali, il programma di Radio Talpa.

ros.cor.