Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Uniamo Riccione punta sul porto "Sia il cuore pulsante della città"

La lista si presenta con venti candidati: tra loro la moglie di Bruno dei Fichi d’India e il medico Onorato

I candidati di Uniamo Riccione sul ponte romano lungo la vecchia Flaminia
I candidati di Uniamo Riccione sul ponte romano lungo la vecchia Flaminia
I candidati di Uniamo Riccione sul ponte romano lungo la vecchia Flaminia

Presentata ieri la lista Uniamo Riccione, coordinata da William Casadei, a sostegno con altre cinque liste della candidata a sindaco Daniela Angelini. Annovera venti candidati (tra i quali otto donne), medici, professionisti, commercianti, docenti, imprenditori e studenti, riccionesi doc e trapiantati di età compresa tra i 27 e i 67 anni. Il più giovane Davide Corbelli, Corby per gli amici, il più attempato è Franco Vanni detto Frank, nato a Riccione. Con loro anche Rosaria Marrone (Rosy Arena), moglie di Bruno dei Fichi d’India, il noto medico gastroenterologo Giuseppe (Giosè) Onorato, Fabio Dellarosa, ex dipendente comunale (figlio del sindaco di Riccione Enio Dellarosa), quindi Valentina Villa, Filippo Barnabè, Francesca Ciaccasassi, Roberta Pontrandolfo, che nove giorni fa ha dato l’addio a Riccione Civica, Paolo Mazzuca, Rafael Antonio Nunez Genao noto come Dj Rafael Nunez, Francesco Stella, Nicoletta Martinini, Luca Beltrambini, Milena Marchetti, Emanuela Cenni, Alessandro Angelone, Natascia Piccari e Matteo Montanari.

È simbolico il posto scelto per la presentazione e la foto di gruppo della lista, si tratta del ponte romano costruito sul rio Melo, lungo la vecchia Flaminia. "Abbiamo scelto questo luogo – spiega Casadei – perché da qui vogliamo partire con le nostre proposte, da questo ponte vogliamo contaminare di idee e contenuti tutto l’asse del porto, che può e deve diventare un nuovo contenitore animato della nostra città, come già accade nelle più importanti località internazionali da Barcellona a Shanghai, fino a Baltimora, Bristol e San Francisco". E ancora: "Uniamo Riccione vuole generare una visione innovativa della città da questo luogo, anche attraverso nuovi contenuti e proposte, un nuovo asset strutturato di destinazione per ospiti e cittadini". Non a caso, come osserva il coordinatore, è sul porto che si trovano già numerose attività commerciali. "Ci presentiamo quindi alle famiglie, ai giovani, ai nostri anziani, alle imprese e agli ospiti – conclude Casadei – con la consapevolezza di poter dare un contributo importante allo sviluppo economico e sociale di una Riccione solidale, bella, attrattiva e moderna".

Nives Concolino

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?