Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Viale Piemonte finisce nel mirino dei vandali "Chiadiamo più controlli e telecamere in zona"

Capannone di un’azienda imbrattato, il titolare: "Ho segnalato ai carabinieri, il mio non è l’unico caso"

Fascine date alle fiamme, bidoni di sostanze di deposito buttati a terra a imbrattare l’accesso al capannone. Poi ci sono i resti dei bivacchi della notte. "Questo è quanto mi sono ritrovato al mattino – racconta Omar Venerandi, titolare di una azienda nell’area produttiva di viale Piemonte –. Abbiamo fatto segnalazione ai carabinieri. Purtroppo non è l’unico caso che si è verificato in zona. Forse servirebbe un maggiore controllo". Negli ultimi anni l’area produttiva è diventata una zona franca nella notte. Ci sono state le corse clandestine, presunti riti magici, cumuli di immondizia raccolti nei terreni, piccole discariche abusive fatte da chi cercava una zona poco controllata in cui buttare i rifiuti.

Ed ora anche gli atti vandalici che finiscono per preoccupare chi lavora tutti i giorni nei capannoni attivi nell’area. Gli ultimi avvenimenti sono stati comunicati anche all’amministrazione comunale assieme alla richiesta di un maggiore controllo in zona per evitare rischi.

Improponibile pensare a una sorveglianza delle forze dell’ordine o della polizia municipale tutte le notti. Tuttavia per accedere all’area produttiva ci sono due ingressi stradali, "e l’installazione di telecamere pubbliche potrebbero essere un aiuto".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?