np_user_4025247_000000
MANUEL SPADAZZI
Cultura e spettacoli

Claudio Cecchetto diventa ambasciatore degli eventi in Romagna e 'firma' la Notte Rosa 2023

L'assemblea dei soci di Visit Romagna, riunita dal presidente, il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, alla presenza della direttrice Chiara Astolfi e dei rappresentanti del cda ha designato il nuovo ruolo dell’artista deejay

Claudio Cecchetto e Jamil Sadegholvaad
Claudio Cecchetto e Jamil Sadegholvaad

Rimini, 20 marzo 2023 - La Notte rosa diventa maggiorenne e si 'regala' per la prossima edizione un consulente d'eccezione. Ci sarà infatti Claudio Cecchetto dietro all'idea che ispirerà l'edizione 2023, la diciottesima, del Capodanno dell'estate in Riviera, in programma dal 7 al 9 luglio. Nella giornata di oggi l'assemblea dei soci di Visit Romagna, riunita dal presidente, il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, alla presenza della direttrice Chiara Astolfi e dei rappresentanti del consiglio di amministrazione, ha approvato la designazione di Cecchetto nel ruolo di ambassador dei grandi eventi in Romagna.

"Per me è un grande onore", dice Cecchetto. Che ha già deciso, visto il nuovo ruolo, di lasciare il posto da consigliere comunale a Riccione (subentrerà Massimo Montanari). Cecchetto ha già discusso a lungo con i sindaci di come 'impostare' il lavoro e la comunicazione sulla prossima edizione della Notte rosa. “Nel corso degli anni, la Notte rosa è cambiata e si è evoluta, diventando un evento capace di coinvolgere tutte le città della Riviera Romagnola, dalle più grandi alle più piccole, senza distinzione di età, generi, gusti e interessi.

Una trasversalità che è insita da sempre nel dna di questa terra della sua gente e che merita di essere valorizzata e riaffermata", spiega Cecchetto. Per questo "vorremmo puntare molto su un tema fortemente identitario, quello della libertà, e stiamo lavorando a un claim e a un concept che possano rispecchiare i valori di pluralità, apertura e inclusione. Il messaggio che vogliamo ribadire è che la Romagna è una terra ospitale, bella da vivere a 360 gradi e adatta alle esigenze di tutti, senza barriere, un luogo per esperienze onnicomprensive, dove l’energia può essere sprigionata e dove si riafferma il valore della libertà".