Quotidiano Nazionale logo
5 nov 2019

Ecomondo 2019 Rimini. "Serve una nuova svolta all’insegna dell’ecologia"

Il ministro Costa oggi aprirà alla Fiera la kermesse. In arrivo dalla Cina delegazioni che curano le infrastrutture idriche

Sergio Costa, ministro dell’Ambiente, atteso per oggi a Rimini
Sergio Costa, ministro dell’Ambiente, sarà a Ecomondo

Rimini, 5 novembre 2019 - «Cambiare marcia per un Green New Deal». Sarà il messaggio forte che accompagnerà, da oggi a venerdì, gli Stati generali della green economy alla Fiera di Rimini, dove Italian Exhibition Group organizza la grande kermesse europea dedicata all’economia circolare, quella del riciclo. Sarà il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a inaugurare Ecomondo, Key Energy (salone delle energie rinnovabili) e il biennale Sal.Ve, salone del veicolo per l’ecologia.

Quest’anno esordisce Dpe- Distributed Power Europe, evento dedicato alla power generation. Con il ministro Costa - alle 10,30 - saranno presenti il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, l’assessore alle politiche ambientali della Regione Emilia-Romagna, Paola Gazzolo, l’assessore all’ambiente del Comune di Rimini, Anna Montini e il presidente di Ieg, Lorenzo Cagnoni. Tema degli Stati generali il Green New Deal. Saranno avviati da Edo Rochi, del Consiglio nazionale della Green Economomy: «creare le premesse per un grande cambiamento nell’economia italiana, nei sistemi di produzione e di consumo all’insegna della sostenibilità. Una svolta verde che richiede una programmazione oculata e strutturata, da costruire insieme: istituzioni, imprese, associazioni, cittadini».

Seguiranno gli interventi del ministro Costa, del viceministro dell’Economia Antonio Misiani, del Sottosegretario Fraccaro. Ecomondo, insieme a Sigef, è la ’corazzata’ delle manifestazioni fieristiche ospitate dal quartiere riminese.

L’evento occuperà tutti i 129.000 metri quadri della fiera, 1.300 imprese provenienti da 30 Paesi daranno vita all’evento leader in Europa dell’economia verde e circolare. Diversi i focus di approfondimento. Tema di attualità che a Ecomondo troverà grande rilievo sarà quello relativo alla plastica, a partire da domani, quando è in programma un convegno dal titolo La Strategia italiana per la plastica, a cura del Ministero dell’Ambiente. A Ecomondo arriverà dalla Cina una delegazione composta da 20 dirigenti di grandi imprese statali che gestiscono i sistemi e le infrastrutture di approvvigionamento idrico in alcune delle principali città dell’area economica del Delta del fiume Yangtze. Saranno presenti realtà industriali come ad esempio la Shanghai Chengtou Water Group, l’azienda con la più ampia capacità di trattamento delle acque nelle città della Cina. La missione è organizzata dalla Cooperazione Sino-Italiana per la Sostenibilità Ambientale (Sices) e dall’Università Tongji - una delle principali università della Cina, con sede a Shanghai.

Sempre domani, Italian Exhibition Group firmerà un protocollo di intesa con CaepI-China Association of Environmental Protection Industry che organizza a Pechino la storica rassegna Ciepec. Venerdì workshop sulla rigenerazione urbnana delle destinazioni turistiche, e più in generale del settore ricettivo alberghiero del nostro Paese.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?