Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Rimini, le porte Scrigno passano in mano al fondo Clessidra

L'operazione rientra in una strategia di espansione dei marchi italiani
 

Ultimo aggiornamento il 2 maggio 2018 alle 19:34
Maria Cristina Berardi, titolare di Scrigno (foto Petrangeli)

Rimini, 2 maggio 2018 - Nuovo investimento per il fondo Clessidra. La Sgr controllata di Itamobiliare si compra le porte Scrigno e ha sottoscritto l'accordo definitivo per l'acquisizione della totalità del capitale azionario del gruppo di Rimini che produce e commercializza controtelai per porte e finestre scorrevoli a scomparsa, nonché porte blindate attraverso l'azienda specializzata Master di Piacenza, recentemente acquisita.
L'operazione sarà chiusa a fine giugno, una volta ottenuta l'approvazione delle autorità competenti.

«L'accordo con Clessidra - spiega il cavaliere Giuseppe Berardi, fondatore del gruppo Scrigno - rappresenta un ulteriore passo in avanti per continuare lo sviluppo virtuoso che l'azienda ha intrapreso negli ultimi».

Questo è il quarto investimento che avviene attraverso il fondo Clessidra Capital Partners 3, dopo Roberto Cavalli, ABM Italia e Nexi. «L'operazione rientra nella strategia di Clessidra di valorizzazione e rafforzamento di marchi italiani di successo da accompagnare, grazie anche ad un approccio industriale, verso una nuova fase di espansione», sottolinea l'amministratore delegato Mario Fera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.