Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

MotoGp, accordo fatto per altri due anni a Misano

La firma definitiva a settembre, quando il circus farà tappa a Misano

di ANDREA OLIVA
Ultimo aggiornamento il 20 giugno 2016 alle 17:26
Valentino Rossi vs Jorge Lorenzo (Ansa)

Rimini, 20 giugno 2016 - Trovato l’accordo per garantire alla riviera romagnola altri due anni di Motogp. Domenica, mentre i piloti della Superbike si sfidano in pista, al Misano world circuit, i referenti di Dorna, il soggetto che regge le redini del Motomondiale incontravano il Segretario di Stato al Turismo Teodoro Lonfernini.

Il precedente contratto del Gran premio di motociclismo di San Marino e della Riviera di Rimini era stato firmato nel 2015 e garantiva tre stagioni con opzione per le due a seguire. Con l’accordo trovato nel weekend si va ad allungare la permanenza della Motogp anche nel 2017 e 2018, al Misano world circuit Marco Simoncelli. La Repubblica di San Marino sta lavorando in questa direzione in vista dell’incontro decisivo per la firma che si svolgerà in settembre quando il circus farà tappa a Misano.

Ma c’è stato anche un messaggio che Lonfernini ha inviato ai propri partner, i Comuni della costa e la Regione: l’intenzione del Titano di ridurre l’onere economico. Ciò significa che andranno fatti i conti in vista della tappa misanese del circus, in settembre, sull’onere che i soci dovranno assumersi.

Nel frattempo c’è il Comune di Riccione a rivendicare una maggior partecipazione in quelle che saranno le scelte da prendere anche a livello di promo-commercializzazione. “Dialogo e partecipazione – dice il sindaco di Riccione, Renata Tosi -, non meramente simbolica o economica, in un’ottica di condivisione degli eventi del territorio, ottimizzando ciascuno le proprie peculiarità, debbono essere le chiavi di volta per imboccare un percorso comune. Confido di operare, adesso e in futuro, in una nuova strada che porti, anche attraverso questo evento, ad una proficua vetrina nazionale ed internazionale per tutti”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.