Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

MotoGp Misano, sfondato il muro dei 100mila spettatori

Potenziata anche la tribuna dei fan di Valentino Rossi. San Marino e Regione mettono la ‘benzina’ per i prossimi 5 anni

di ANDREA OLIVA
Ultimo aggiornamento il 2 settembre 2016 alle 15:35
Le tribune gremite dai fan di Valentino Rossi a Misano (Olycom)

Misano, 2 settembre 2016 - «Non ho dubbi, sarà un’altra edizione record della Motogp», dice il sindaco di Misano, Stefano Giannini. E non è l’unico a crederlo. Al Misano world circuit è stato completato il corposo investimento che ha permesso di aumentare la capienza. «Abbiamo potenziato le tribune – premette Andrea Albani, direttore del MWC -, inclusa la Bruta Pela che storicamente ospita i tifosi di Valentino Rossi».

Quest’anno la tribuna potrà accogliere fino a 15mila spettatori. «Abbiamo realizzato tre nuove strutture che hanno portato la capienza complessiva in tribuna da 30mila a 49mila spettatori». Si tratta della Misanino, Tramonto e Tramonto Carro 2. Poi sono state allargati gli spazi del Prato 1 e Prato 2.

Tutto questo per ospitare l’invasione di appassionati che lo scorso anno sorprese la direzione, tanto che diversi giorni prima del Gran Premio venne interrotta la vendita di biglietti. Con gli interventi eseguiti la capienza totale diventa di 104mila persone. L’investimento della Santa Monica spa guarda avanti, forte anche dell’accordo per altri 5 anni, da siglare la prossima settimana. A garantire il futuro del Gran Premio di San Marino e della Riviera sono il Titano e la Regione. Nel primo caso Teodoro Lonfernini, segretario di Stato per Turismo e Sport, parla di «un progetto strategico per il territorio. La prossima settimana definiremo a San Marino un nuovo accordo per il prosieguo di un’esperienza che giudichiamo molto positiva».

PER LA Regione, subentrata alla Provincia tra gli enti finanziatori, garantisce Andrea Rossi, sottosegretario alla presidenza. «La squadra a supporto del Gran Premio è sempre più solida. C’è un progetto di lungo periodo. Se ce ne fosse la necessità, come ente siamo disposti ad aumentare lo sforzo economico in futuro». Intanto i motori si stanno scaldando e la prevendita è sui valori record di un anno fa. Mentre da Rimini a Cattolica si stanno allestendo una ventina di eventi per il popolo delle due ruote.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.