Jamil Sadegholvaad sindaco di Rimini
Jamil Sadegholvaad sindaco di Rimini

Rimini, 4 ottobre 2021 - Jamil Sadegholvaad è il nuovo sindaco di Rimini e festeggia la vittoria in piazza Cavour. Il candidato del centrosinistra, dopo tutti i 143 seggi scrutinati, ha vinto con il 51%; segue Enzo Ceccarelli per il centrodestra, anche qui unito con il 32,9%; Gloria Lisi, ex vicesindaca sostenuta da cinque liste civiche e dal M5s ha chiuso all'8,9%

Jamil Sadegholvaad, chi è il sindaco di Rimini

I riminesi hanno quindi scelto il sindaco che li amministrerà per i prossimi cinque anni. L'affluenza definitiva nel comune di Rimini si attesta al 55,59%, nelle precedenti elezioni 57,87%. 

Intanto già pensa alla sua prima giornata domani da sindaco: "La prima cosa sarà quella di girare per la città e vedere di cosa ha bisogno" e "a brevissimo" la giunta. Sarà, spiega, "una squadra che rappresenta la città, dinamica con molte sfaccettature", insomma "il meglio per Rimini". Ieri notte, conclude, "ho dormito e anche oggi un paio di ore dopo la chiusura delle urne, sarà l'età", scherza. Di certo Sadegholvaad ha vinto "in quasi tutte le 140 sezioni, quando arrivano le elezioni i cittadini riconoscono la capacità amministrativa del centrosinistra, il giusto riconoscimento a quanto fatto in questi anni dai sindaci", a Rimini come a Ravenna e Bologna. "Ringrazio Gnassi che ha creduto in me, è stato il mio principale maestro".

"Auguri di un buon e proficuo lavoro". Così Enzo Ceccarelli ha salutato al telefono Jamil Sadegholvaad, riconoscendone la vittoria al primo turno. "L'ho salutato, gli ho fatto i complimenti. Il programma che ha fatto è ambizioso", ha aggiunto Ceccarelli, che si è rivolto al suo competitor chiamandolo "sindaco". "Ci conosciamo da più di dieci anni - ha riferito ai cronisti - e quindi gli ho fatto i complimenti perché è giusto così. Anche delle zone che si sono dimostrate tristi o comunque si sentivano abbandonate - ha commentato - hanno scelto di votarlo".

A Cattolica sarà ballottaggio Foronchi-Gennari. A Pennabilli e Novafeltria sono stati confermati i sindaci uscenti: Mauro Giannini, ha ottenuto il 67,29% (Cristina Ferri si ferma al 32,71%). A Novafeltria vince Stefano Zanchini con il 59%, Ottavia Borghesi ha ottenuto il 40,60%.

 

Risultati in Emilia RomagnaAffluenza a Rimini - Affluenza in Emilia Romagna

È eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare il 17 e 18 ottobre per scegliere tra i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti (ballottaggio). Al secondo turno viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

Elezioni Rimini 2021, risultati in diretta 

 

Elezioni 2021 in provincia di Rimini: i risultati in diretta

 

La partita di Cattolica

A Cattolica è ballottaggio Foronchi-Gennari. La candidata Franca Foronchi arriva infatti al 48,9% e mentre il primo cittadino uscente Marino Gennari si ferma al 27,61% mentre Massimiliano Gessaroli del centrodestra lo tallona col 21,87%. Foronchi, oltre che da due liste civiche, è appoggiata da Pd, Coraggiosa, Azione, Europa verde e due liste civiche, Gennari dal M5s e due liste civiche e infine Gessaroli da Fdi, Lega e una lista civica.
 

false

Gli altri Comuni al voto in provincia di Rimini

In provincia di Rimini, si sono pronunciati, anche i Comuni di Montescudo-Montecolombo, Novafeltria, Pennabilli e Sassofeltrio.

A Montescudo-Monte Colombo è stato eletto sindaco Gian Marco Casadei con il 54,08%. Il dirigente in pensione, è stato già sindaco di Montescudo per due mandati, dal 1980 al 1990. Battuta Elena Castellari, la sindaca uscente, che si ferma al 32,13%. 

Anche Novafeltria ha vinto il sindaco uscente Pd Stefano Zanchini (59%). Ottavia Borghesi, per la lista 'In-Nova' si ferma al 40%.

A Pennabilli vince la sfida il sindaco uscente Mauro Giannini (Lista Civica) con il 67,29% e dalla parte opposta, Cristina Ferri (con la lista civica 'Orizzonte Comune' dell' area centrosinistra), 55 anni, docente e consigliere comunale uscente, in passato assessore e presidente del consiglio dell'Unione Comuni Valmarecchia, si ferma al 32,71%.

Infine, a Sassofeltrio ha vinto Fabio Medici, con la lista civica 'Insieme si può' con il 51,97%, Bruno CIucci, con la lista civica 'Progetto Comune', ha ottenuto il 48,03 (circa 40 voti in meno)

In questi Comuni, tutti sotto i 15mila abitanti, è stato eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

Una volta eletto il sindaco viene anche definito il consiglio: alla lista che appoggia il sindaco eletto andranno i 2/3 dei seggi disponibili, mentre i restanti seggi saranno distribuiti proporzionalmente tra le altre liste.