Domenico Samorani con Serena Grandi (foto Bove)
Domenico Samorani con Serena Grandi (foto Bove)

Santarcangelo (Rimini), 9 febbraio 2019 - La 'ricetta' del dottore? "Ascoltare tutti, come faccio con i miei pazienti". E' partita con un bagno di folla questa mattina la campagna elettorale di Domenico Samorani, il medico responsabile del reparto di chirurgia senologica dell'ospedale 'Franchini', che ha deciso di candidarsi a sindaco di Santarcangelo.

A introdurre Samorani è stata l'attrice Serena Grandi, da lui operata di tumore al seno a dicembre. «E’ il mio angelo, mi ha salvato la vita...». Presenti questa mattina all'hotel oltre 200 persone, in prima fila parlamentari, assessori, consiglieri del centrodestra e anche il sindaco di Coriano Spinelli. Samorani correrà con una sua lista civica, sostenuta da altre dei partiti di centrodestra. "Dividere la città con l'accetta, distinguere tra destra e sinistra, è sbagliato. Vanno superate le vecchie dinamiche della politica". Alla sua presentazione, non a caso, c'erano anche Leonina Grossi, storico esponente del Pd, e l'ex sindaco di Poggio Torriana Antonio Valli.

Nell'illustrare il programma, Samorani ha messo al primo posto l'ambiente, in particolare il problema delle discariche e dell'inquinamento lungo i fiumi Marecchia e Uso. Altri temi toccati la sicurezza ("Servono il turno notturno della polizia municipale, i vigili di quartiere, più illuminazione e telecamere"), il commercio, le barriere architettoniche e il festival di Santarcangelo dei teatri: "Non vogliamo più un festival di nicchia - dice mostrando le foto dello spettacolo con scene di nudo dell'ultima edizione - Vogliamo tornare al festival com'era".

Il medico ha parlato a lungo anche della polemica di questi mesi sull’ospedale, dovuta alla riorganizzazione della chirurgia. «L’accusa di aver strumentalizzato a fini elettorali la battaglia del ‘Punto rosa’ non mi tocca. Il direttore sanitario dell’Ausl mi è testimone: quando si è cominciato a parlare del progetto di ristrutturazione dell’ospedale ho cercato di fare da mediatore. Ma il ‘Punto rosa’ (l’associazione che riunisce le pazienti operate di tumore al seno a Santarcangelo) è stato irremovibile nelle sue posizioni. Chi ha fatto polemica, sulla stampa e sui social, è stata l’amministrazione di Santarcangelo con un autogol clamoroso».

Alla Parma e chi gli fa notare che la sua corsa a sindaco indebolirà il reparto, Samorani replica. «Fra due anni vado in pensione. E poi dimenticano volutamente Rusticali a Forlì, Ravaioli a Rimini, Zoffoli a Cesenatico, tutti ottimi sindaci medici».