Il fa simile della scheda elettorale di Rimini
Il fa simile della scheda elettorale di Rimini

Rimini, 16 settembre 2021 - Ecco come sarà la scheda elettorale che i riminesi si ritroveranno alle urne il 3 e il 4 ottobre, a meno di imprevisti e modifiche dell’ultima ora. La scheda parte con Sergio Valentini, il candidato di Rimini in comune - Diritti a sinistra: il suo nome è stato il primo estratto negli uffici della Prefettura, quando è stato eseguito il sorteggio per il posizionamento di candidati a liste. Sotto Valentini Enzo Ceccarelli, candidato sindaco del centrodestra, e le 7 liste a suo sostegno, e a seguire Matteo Angelini (Movimento 3V) e Mario Erbetta (Rinascita civica). Nella parte a destra della scheda Gloria Lisi, che ha 6 liste in corsa per lei, e Jamil Sadegholvaad, candidato del centrosinistra, con le sue 5 liste. Quello pubblicato qui a fianco, va ribadito, è un fac-simile e potrebbe essere modificato dalla Prefettura prima della stampa.

Elezioni comunali Rimini 2021, i candidati sindaco e tutti i nomi in lista

Intanto proseguono i confronti tra candidati sindaci organizzati dalle associazioni di categoria. Cna ha ospitato l’altro ieri il confronto tra Sadegholvaad, Ceccarelli e Lisi. Diversi i temi affrontati nell’incontro, guidato dal presidente della Cna Marco Polazzi e dal direttore Davide Ortalli. Si è partiti dai parcheggi: per Cna sono pochi e ha chiesto garanzie sulle nuove aree di sosta previste in zona mare e i parcheggi scambiatori. Si è parlato di sicurezza e di tasse, e Cna ha preteso l’impegno ad abbassare la Tari (la tassa rifiuti), specie per le aziende con rifiuti speciali "che pagano il doppio", e l’Imu. Si è parlato anche del rincaro imminente delle bollette, in particolare quella delle luce, di burocrazia e della viabilità. Chiesto l’impegno per realizzare due opere strategiche come il nuovo casello dell’A14 vicino alla Fiera e la nuova statale 16.

Ieri Ceccarelli, Erbetta, Lisi  hanno partecipato all’incontro organizzato dagli operatori di Borgo Sant’Andrea. Al confronto si sono presentati pure i rappresentanti di altre liste. Si è parlato della contestata pista ciclabile, di viabilità e parcheggi, della sicurezza. Tutti i presenti hanno concordato sulla necessità di ascoltare di più le istanze di cittadini e operatori, e sulla necessità di aprire uno sportello comunale dedicato al commercio.