Filippo Sacchetti
Filippo Sacchetti

Rimini - E' il trentenne Filippo Sacchetti, assessore ai Lavori pubblici di Santarcangelo, il nuovo segretario provinciale del Pd. L'elezione è avvenuta ieri in tarda serata, durante l'assemblea dei delegati convocata dal presidente del partito, l'ex sindaco di Rimini Alberto Ravaioli, in seguito alle dimissioni di Stefano Giannini.

Il nome di Sacchetti circolava da tempo, ma la sua elezione è stata tutt'altro che condivisa. Diversi esponenti del Pd, tra cui quelli che sosterranno Zingaretti alle primarie nazionali e i segretari dei circoli di Cattolica e San Giovanni in Marignano Alessandro Belluzzi e Francesca Pieraccini (entrambi renziani) , hanno polemizzato sul metodo con cui si è arrivati alla nomina. Una posizione dura, tanto che hanno rinunciato alla votazione. Sacchetti è stato eletto così con una risicata maggioranza: dei circa 130 presenti all'assemblea, solo una settantina ha votato per lui. Insomma la strada per il nuovo segretario è tutta in salita, sia per il clima nazionale verso il Pd, sia per la lotta tra le correnti riminesi del partito.

Trent'anni compiuti, laureato, Sacchetti è entrato giovanissimo in politica. Nel 2009 fu eletto (raccogliendo il maggior numero di voti) consigliere comunale a Santarcangelo. E' stato presidente del consiglio comunale, poi segretario del Pd a Santarcaneglo e infine assessore fino al commissariamento dell'amministrazione, nel 2013. Nel 2014, con l'elezione di Alice Parma, Sacchetti è tornato in giunta vestendo il ruolo di assessore ai Lavori pubblici, che ricopre tutt'ora.