Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2018

Ballando con le Stelle 2018, l’’arringa’ di Milly Carlucci. “Sto con Gessica”

Durante la quinta puntata la presentatrice risponde ai legali di Tavares. E Cristina Ich li insulta: gelo in studio 

Foto LaPresse/Guberti/Rasero 
07-04-2018 Roma, Italia 
spettacolo 
Trasmissione "Ballando con le stelle" 
nella foto:  Gessica Notaro

Photo LaPresse/Guberti/Rasero 
07-04-2018 Rome, Italy
entertainment
Tv show "Ballando con le stelle" 
In the picture: Gessica Notaro
Gessica Notaro a ballando con le Stelle 2018 (Foto Lapresse)

Rimini, 8 aprile 2018 – “Io, Milly Carlucci, e tutto lo staff di 'Ballando con le Stelle' siamo con Gessica Notaro”. La quinta puntata del programma di Rai Uno è segnata dall’’arringa’ della presentatrice, che risponde agli avvocati di Edson Tavares. Così la performance della miss riminese, per quanto vicina alla perfezione, passa in secondo piano.

Anche in ordine di tempo, perché prima del ballo ballano le parole. La regia manda in onda un testo citando ‘il Resto del Carlino’: è la lettera che i legali dell’uomo condannato in primo grado con l’accusa di aver sfregiato Gessica hanno scritto “affinché la condotta della signora Notaro sia richiamata e ricondotta nell’alveo del rispetto dei diritti altrui”. Nel mirino ci sono gli sfoghi della ragazza, la quale, soprattutto nei video degli allenamenti settimanali, parla della sua drammatica vicenda personale. “Non si arriverà a chiedere la sua estromissione dalla trasmissione – dicono i difensori -, ma risulta evidente che i diritti processuali e inviolabili dell’individuo, quale è Tavares, sono di rango notevolmente superiore a quelli dell’audience televisiva”.

La prima a commentarle, per la verità, è stata la criminologa Roberta Bruzzone, che già la settimana scorsa ha tenuto a dire: “Lei (Gessica, ndr) può dire tutto quello che vuole, quando vuole e dove vuole”. Sette giorni dopo, evidentemente informata della questione, Milly Carlucci decide di replicare e dedica un momento della quinta puntata alla missiva. “Gessica è un simbolo – afferma la conduttrice -, una speranza per tutte le donne oggetto di violenza”. “Non ci vogliamo occupare di processi – aggiunge -, però la settimana scorsa c’è stata una lettera che accusava Gessica di usare il programma per suscitare un’ondata emozionale nel pubblico”. Un’accusa che la Carlucci respinge al mittente: “Gessica porta in faccia i segni e li porterà per sempre; io, Milly Carlucci, e tutto lo staff di ‘Ballando con le Stelle’, siamo con Gessica”. Stop.

Ballando con le Stelle 2018, le foto di Gessica Notaro
Ballando con le Stelle 2018, le foto di Gessica Notaro

Parte la musica, via alle danze. La vittima della violenza torna ad essere una concorrente della trasmissione. Come gli altri, più degli altri. Il valzer ballato con Stefano Oradei sulle note di ‘Celeste’ è poesia. Ma dura un attimo, perché quando si esaurisce l’ultimo applauso il dramma torna al centro della scena. “Tavares taccia per sempre – intima Selvaggia Lucarelli -, e se proprio vuole mandare lettere, invii una lettera di scuse, e marcisca lì dov’è”. Poi, dopo aver ringraziato tutti, prende la parola Gessica. “Non starò zitta – giura -, continuerò a parlare per le donne che non ci sono più e per le donne che sono chiuse in casa e non hanno la forza di reagire”.

Capitolo chiuso? Nient’affatto. Poco dopo ci pensa Cristina Ich (foto) a tornare in argomento. La sua è un’appendice volgare: la modella romena manda a quel paese (in inglese) gli avvocati di Tavares. Milly Carlucci piomba nell’imbarazzo e si dissocia dall’insulto. In studio cala il gelo. La presentatrice chiude frettolosamente il sipario invitando i giudici ad alzare subito le palette dei voti, senza commentare. E i punteggi sono bassi (Cristina sarà poi eliminata al televoto).

Gessica, invece, porta a casa tre 10 e due 9. Un trionfo. Il totale è 48, che si somma ai 5 punti conquistati dalla Notaro grazie all'esibizione individuale ammirata all'inizio della puntata, un samba. Ancora una volta il primato della classifica tecnica è suo. Nonostante tutto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?