Spettacoli

Rimini, 9 giugno 2018 - Atmosfere alla Blade Runner e scenari psichedelici hanno preso forma all’ex colonia Novarese, tra Rimini e Riccione. Per una notte, grazie a una misteriosa “nightcall”, l’antico edificio abbandonato da tempo e spesso al centro di dibattiti su un suo possibile recupero, si è rianimato di nuova vita.

Il soffio vitale è stato restituito dalle oltre cinquemila persone radunate da Jägermeister, il colosso tedesco degli amari, che ha scelto Rimini per mettere in scena la finale del contest Jägermeister Music Lab. Giunto alla seconda edizione, il progetto di Jägermeister ha l’obiettivo di selezionare i migliori talenti della musica elettronica italiana.

Dopo nove giorni trascorsi a Berlino, a contatto con i più grandi produttori della scena elettronica internazionale, i tre finalisti si sono sfidati per tutta la notte a colpi di synt e performance creative. Vincitore il dj Stompboxx, che si è aggiudicato il titolo di Music Meister e suonerà nei festival internazionali sponsorizzati da Jägermeister.

L’entusiasmo ha contagiato anche il sindaco Andrea Gnassi, avvistato questa notte in pista assieme a tanti concittadini, incuriositi soprattutto dalla location dell’evento. Grande la soddisfazione degli organizzatori: Mauro Bianchi, titolare di White Events, l’agenzia riminese che ha collaborato con il colosso tedesco, non teme di decretare la festa di stanotte come “una delle più riuscite sul panorama non solo italiano, ma europeo”.

Sport Tech Benessere Moda Magazine