La festa di Valerio Braschi con gli amici ( Foto Bove)
La festa di Valerio Braschi con gli amici ( Foto Bove)

Santarcangelo (Rimini), 9 marzo 2017 - E' il giovanissimo Valerio Braschi di Santarcangelo di Romagna il vincitore della sesta edizione di MasterChef Italia che ha tenuto incollati gli appassionati a Sky Uno HD, per conoscere il 'verdetto' dei giudici Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco. «Sono io il nuovo Masterchef! Sono io! Ho strameritato di vincere. Avete visto che piatti?». Santarcangelo ha il suo nuovo eroe: un ragazzino dal faccione buffo e gli occhi spiritati, ma capace di tirare fuori dal suo cilindro piatti stellati... Valerio Braschi, 18 anni, è il nuovo re della cucina più amata dagli italiani.

Appena Carlo Cracco pronuncia il suo nome, migliaia di santarcangiolesi sobbalzano sul divano ed esplodono in un urlo di gioia. E tanti si riversano in piazza e poi al Lavatoio per festeggiare. In piazza ci vanno anche Valerio e i suoi amici, con cui fino a quel momento è rimasto a casa a guardare le puntate. Casa Braschi ieri sembrava la balconata della cucina di Masterchef, tra striscioni con la scritta ‘TeamVale’ e cori da stadio. Ma la vera festa è stata, fin dall’inizio del programma tivù, al teatro Lavatoio, dove oltre 150 persone si sono ritrovate a tifare per Valerio. In prima fila il sindaco Alice Parma, insieme a tanti santarcangiolesi.

A molti di loro in sala è venuto un infarto quando, alla fine della prima puntata i giudici Cracco, Barbieri, Bastianich e Cannavacciuolo hanno annunciato i finalisti... La prima a guadagnarsi il posto in finale è stata la sammarinese Cristina Nicolini, poi in sala è calato il gelo quando è stato fatto il nome della ligure Gloria Enrico. «Ma no, non possono farlo fuori... E’ il migliore», sbottano in tanti. Anche il viso del sindaco si rabbuia, ma è soltanto per pochi istanti. Perché nonostante Carlo Cracco faccia la ramanzina sull’eccessiva sicurezza ostentata da Valerio («Tu dall’inizio pensavi di andare in finale»), alla fine in finale ci va anche lui. Sì perché «per la prima volta nella storia di Masterchef – annuncia Cannavacciuolo – i finalisti di Masterchef saranno tre». 

L’ultima puntata è all’insegna delle emozioni. Con i familiari dei tre concorrenti presenti in studio, pronti a sostenere l’ultima cena di Valerio, Cristina e Gloria nella cucina di Masterchef insieme a tutti gli altri partecipanti di questa edizione. Prima di mettersi ai fornelli però, ecco l’ennesima sorpresa della serata: i papà dei finalisti scendono tra i banchi della cucina per fare l’in bocca al lupo ai figli. «Ciao papone», è il saluto di Valeri. Hanno lo stesso sorriso, lo stesso simpatico faccione. Il padre di Cristina, avvocato come lei (e come tanti altri in famiglia Nicolini), ammette: «La cucina è stata sempre la sua passione». E di passione ne hanno messo tanta i tre concorrenti, che nella prova finale si sono cimentati con il menù degustazione a loro più congeniale, passando dall’entreé al primo, fino al dolce.

Valerio promette ai giudici un «menù 18.0. Perché ho 18 anni e voglio mettere nei piatti quello che ho imparato dagli altri concorrenti di Masterchef». Il suo dessert è «il dolce di Lorenzo, dedicato a mio fratello», presente in studio con la mamma e il papà. I dolci «non sono il piatto forte di Valerio», ammette Cracco. Ma gli altri piatti sono un vero spettacolo e regalano a Valerio il titolo di nuovo Masterchef e il premio da 100mila euro in gettoni d’oro. E un futuro tutto da scrivere dietro ai fornelli.