Rimini, 13 aprile 2018 - Una proposta di matrimonio in piena regola, con tanto di anello e dichiarazione in ginocchio, quella andata in scena giovedì notte al Bounty di Rimini, davanti a una promessa sposa ignara e a un pubblico in visibilio. Protagonisti, due giovani di Bellaria: Marco Casule, 25 anni, e Anna Cepele, 22, entrambi addetti alle vendite in un centro commerciale della zona.

Nel famoso locale, che resta uno dei più gettonati della Riviera, era in corso, come ogni giovedì, il Bla Bla Table: una sorta di “appuntamento al buio”, in cui si hanno a disposizione 180 secondi per provare a conquistare la persona che si ha davanti. Mentre i single in sala si davano da fare per sfoderare le loro migliori armi di seduzione, ha preso la parola Vittorio Collina, presentatore storico delle serate del Bounty. Collina si è addentrato tra i tavoli, alla ricerca di una ragazza di nome Anna, che si trovava al Bounty per festeggiare il suo compleanno. Visibilmente emozionata, l’Anna in questione è stata trascinata dagli amici sul palco del locale, dove ha visto comparire il fidanzato. A questo punto, Collina ha improvvisato un siparietto degno di una scena di “C’è posta per te”, il noto programma strappalacrime di Maria De Filippi, e ha lasciato il microfono nelle mani dell’aspirante sposo.

È cominciata così la dichiarazione d’amore che non ti aspetti: gli amici alle spalle di Marco hanno composto con i cartelli la frase “Mi vuoi sposare?” e Anna ha ricevuto dalle amiche due palloncini. Su uno c’era scritto “Sì” e sull’altro “No”: la ragazza avrebbe dovuto tenere il palloncino corrispondente alla risposta e lasciar volare l’altro. Naturalmente, è volato via il “no”, fra gli applausi del pubblico e i baci a profusione dei due futuri sposi. Ma le sorprese non finivano certo qui. Suscitando lo stupore di tutti i presenti, infatti, Marco si è inginocchiato e ha consegnato ad Anna un anello a sigillo del loro amore.

"Un regalo di compleanno totalmente inaspettato", sorride il giorno dopo la futura sposa. "Marco è un ragazzo riservato, non credevo avrebbe mai potuto architettare una proposta così plateale". A quando le nozze? "Molto presto, il 15 agosto prossimo: abbiamo deciso la data già ieri sera. Viviamo insieme da qualche tempo e non vediamo l’ora di realizzare il nostro sogno".

Romanticismo alle stelle, dunque, in un locale che non è nuovo ai batticuori e alle imprevedibili giravolte dell’amore: non si contano più le storie nate grazie ad appuntamenti cult per i single, come il Bla Bla Table e soprattutto la Posta di Bordo, il gioco di messaggeria fra i tavoli che ha fatto incontrare e innamorare migliaia di persone, fin dagli anni Novanta. “Mi risulta che, grazie alla nostra Posta di Bordo, siano stati celebrati più di cinquanta matrimoni”, ricorda il titolare, Giuliano Lanzetti. Così, da oggi, a bordo del famoso veliero si racconterà anche un’altra storia, quella di Anna e Marco, i promessi sposi del Bounty.