Valentino Rossi e l'ultima gara a Misano
Valentino Rossi e l'ultima gara a Misano

Misano (Rimini), 24 ottobre 2021 - E' il gran giorno del saluto al nove volte campione del mondo. Marea gialla da Tavullia a Misano per Valentino Rossi, alla sua ultima gara in motoGp in Italia. E lo spettacolo ha inizio poco prima delle 14: il team in giallo, in omaggio al Dottore: Luca Marini, Marco Bezzecci e Celestino Vietti in livrea gialla con la scritta "Grazie Vale"Frecce tricolori puntualissime, mentre risuona l'inno d'Italia. Spettacolo sugli spalti e in cielo, dove le evoluzioni della pattuglia acrobatica fanno da cornice alla griglia di partenza. Striscioni e bandiere in tribuna gialle sventolano ovunque: è un momento di grandissima emozione. Non solo per i super tifosi.

Valentino Rossi e la futura mamma: gli scatti più belli e la dolce attesa

Il circuito di Misano in giallo per l'ultima di Valentino Rossi

Vince Marquez, Fabio Quartararo si laurea campione del mondo. Da segnalare il terzo gradino del podio conquistato dal riminese Enea Bastianini. Ma è Valentino, che chiude decimo, il vero protagonista: abbracciato da tutti i piloti, visibilmente emozionato e commosso. Si stringono a lui gli amici 'Uccio' e Cesare Cremonini. Poi il lancio del casco giallo speciale verso il suo amato pubblico, appositamente realizzato per Misano. Poi applausi a non finire e fumogeni gialli lanciati in mezzo alla pista.

La livrea gialla del team di Valentino: "Grazie Vale!"

Valentino emozionato: "Talmente bello che forse alle ultime 2 non vado"

"Atmosfera fantastica. Grazie per il tifo, oggi e in tutti questi anni. Ho fatto anche una gara decente... Ce ne sono ancora due per sposarsi, no sfogarsi...!". Sono le parole di Valentino Rossi a Misano durante i festeggiamenti dei tifosi per il suo ultimo Gp in Italia. "Ci sono ancora due gare ma oggi è talmente bello che forse alle ultime due non ci vado...", ha aggiunto il 'Dottore'. Quindi l'appello al pubblico, prima dei fuochi d'artificio: "Oggi è stato talmente bello che le ultime due gare quasi quasi non ci vado - ha detto Valentino -. Abbiamo un sacco di italiani giovani e forti: bisogna continuare a seguire le gare e tifare per loro".

I vip al Misano World circuit

Anche il ct della Nazionale di calcio Roberto Mancini ha voluto essere idealmente presente al momento che possiamo definire storico. E posta sul suo profilo Facebook: "Grazie Valentino per averci rappresentato nel mondo e fatto divertire, ti auguro il meglio per il futuro". Tra i primi vip accolti ieri dal Misano world circuit sono comparsi nel paddock Gianmarco Tamberi, Kristian Ghedina e il fenomeno social Khaby Lame con 100 milioni di follower.

false

Il premio del ministro Di Maio a Vale: icona del Made in Italy

Terminata la gara non c'è stato nessun fuggi fuggi. Valentino celebrato dai suoi fan è stato premiato dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio come icona del Made in Italy nel mondo davanti alla tribuna centrale. "Valentino Rossi è un ambasciatore del Made in Italy nel mondo. Ovunque io vada, nella lista di chi mi dice di amare l'Italia c'è sempre Valentino Rossi". Ha detto Di Maio consegnando il premio al pilota di Tavullia. "Con questo riconoscimento diciamo grazie a un personaggio non solo protagonista del motorsport, che ha rappresentato l'Italia in tutto il mondo facendo sognare milioni di tifosi", ma che ha anche "fatto viaggiare il Made in Italy ad altissima velocità sulle due ruote", ha aggiunto Di Maio.

false

"Valentino Rossi è un simbolo del Made in Italy - ha detto il ministro Di Maio -. Un campione, un’eccellenza che ha portato in alto, e nel mondo, il nome dell’Italia. Di lui siamo tutti fieri. Penso alle emozioni che ci ha regalato durante la sua carriera, a quel sentimento di orgoglio che suscita nei nostri connazionali. Valentino Rossi è un’icona e dobbiamo ringraziarlo per tutto quello che ha fatto e che farà per dare lustro al nostro Paese". Il premio è un’autentica opera d’arte, pensata da Aldo Drudi e realizzata da Barovier&Toso, la più antica vetreria al mondo, con i suoi Maestri che operano a Murano dal 1925. Le Frecce hanno effettuato il classico passaggio con i nove velivoli schierati quasi fossero sulla griglia di partenza.

Una quercia per Marco Simoncelli

Forte in pista come forte è il ricordo di Marco Simoncelli nel cuore di tante persone, anche a dieci anni dalla sua scomparsa. Al Misano world circuit, intitolato al pilota di Coriano, c’è una collinetta. La si vede bene da buona parte del circuito. Qui è stata piantata una quercia che crescerà, sempre più robusta. Ieri si è tenuta una piccola ma intensa cerimonia per dedicare questo simbolo a un ragazzo indimenticabile. E’ la quercia del Sic. Sono intervenuti alla cerimonia Paolo Simoncelli, il presidente della Santa Monica SpA Luca Colaiacovo e Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna Sport. Insieme a loro erano presenti alcune persone molto vicine alla famiglia del Sic.

Dall'Emilia Romagna prodotti tipici in regalo a Valentino

“Un campione straordinario, che ha segnato la storia del motociclismo mondiale e dello sport. Ed in occasione della sua ultima gara in Italia, qui a Misano Adriatico, assieme al presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Nicola Bertinelli, abbiamo pensato di consegnare a Valentino Rossi alcuni prodotti che sono anche un po' il simbolo delle produzioni di qualità nostra terra: il Parmigiano-Reggiano e l’Aceto balsamico”.

E’ quanto ha detto Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, oggi a Misano Adriatico in occasione della tappa in Romagna della MotoGp, ultima gara in Italia per il campione di Tavullia. Il presidente Bonaccini ha espresso al campione che lascia le scene del Motomondiale il saluto, l’affetto e la partecipazione che gli sportivi, e gli emiliano-romagnoli in prima fila, gli hanno sempre riconosciuto.

Migliaia di tifosi a Tavullia da tutta Europa

Grande festa ieri sera a Tavullia, in migliaia per il campione. Alle 19 scoccate sono tutti lì, sotto al palco e al mega cartellone con scritto 'Grazie Vale'. Uccio, l'amico di una vita, racconta aneddoti ed esperienze, incalzato dall'assessore con delega al Turismo Patrizio Federici. Il popolo giallo canta, festeggia, esulta dal primo pomeriggio.