Alessandra Perilli festeggia la medaglia d'oro con la bandiera di San Marino
Alessandra Perilli festeggia la medaglia d'oro con la bandiera di San Marino

Tokyo, 29 luglio 2021 - Prima storica medaglia alle Olimpiadi per San Marino. Arriva grazie al tiro a volo e ad Alessandra Perilli nella finale del trap: la 33enne nata a Rimini ma residente a San Marino si è piazzata alle spalle della slovacca Rehak Stefecekova e della statunitense Kyle Browning.

Olimpiadi Tokyo: risultati live. Canottaggio, Italia d'oro. Miracolo Paltrinieri: argento - Olimpiadi di Tokyo 2020, Gregorio Paltrinieri medaglia d'argento: "La più bella"

Un record per la sua nazione ma anche un record in generale: coi suoi 33mila abitanti San Marino è lo Stato più piccolo ad aver raccolto una medaglia ai Giochi, scalzando Bermuda che proprio pochi giorni fa aveva stabilito invece il record per l'oro proveniente dalla nazione più piccola. San Marino partecipa ai Giochi dal 1960.

Una finale, quella del trap donne, dalla quale anche l'Italia si aspettava molto con Silvana Stanco e Jessica Rossi, la campionessa di Londra 2012 uscita però in semifinale. Proprio a Londra la Perilli era rimasta scottata: arrivata seconda con altre due atlete, era arrivata ultima nei tiri di spareggio, dovendosi accontentare della medaglia di legno. A Tokyo il riscatto, in una finale molto incerta dove soltanto la slovacca Rehak Stefecekova e la statunitense Browning sono riuscite a far meglio di lei.

"Finalmente la rivincita"

"Un'emozione immensa – ha dichiarato la Perilli appena terminata la gara – soprattutto perché vado finalmente sul podio dopo nove anni e tantissimi sacrifici. Lo smacco di Londra fu molto pesante, arrivai quarta e ci rimasi male, non sapevo se continuare a gareggiare. E se non avessi fatto podio qui a Tokyo non so se avrei avuto la pazienza di aspettare altri tre anni. Ma finalmente ce l'ho fatta, anche se con un pizzico di rammarico perché avrei potuto anche gareggiare fino all'oro. Ma va bene, è la prima medaglia per San Marino e ora lì non so cosa succederà, spero un una bella festa. Ma non sono un'eroina, non esageriamo". La dedica è al figlio e al fidanzato, e l'energia non si spegne: "Fermarmi qua adesso? No no, nel mio orizzonte c'è Parigi». E chissà che per San Marino non arrivi anche la seconda, di medaglia".

San Marino in festa

"Aver confermato di essere tra i migliori al mondo è una cosa grande. Orgogliosi per quello che hai fatto", si commuove Andrea Belluzzi, segretario di Stato per l'Istruzione e la Cultura, l'Università e la Ricerca Scientifica e le Politiche Giovanili della Repubblica di San Marino.

Le lacrime di gioia dei genitori

"Capirà dopo tanta fatica e poi dopo Londra, la paura era che finisse quarta come allora - scoppia di orgoglio, Claudio Perrini, babbo di Alessandra Perilli - Abbiamo fatto due notti insonni, la mamma, io la sorella Arianna la sua figlia Martina, mentre il figlio di Alessandra era col suo babbo. Abbiamo visto tutto in diretta e appena abbiamo capito era medaglia abbiamo pianto". A casa Perilli a San Marino oggi è un giorno speciale, si susseguono le telefonate e i complimenti degli amici. "Alessandra ci ha chiamato appena ha sbrigato le formalità, una video chiamata brevissima - continua il padre - non so cosa ci siamo detti, abbiamo pianto".

Tutti i risultati: il live center

Medagliere live