Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 giu 2022

Rbr, l’acuto del capitano nel secondo blitz a Roseto

Basket B: il graffio di Rinaldi, ‘terminale’ principe della squadra nei primi 20’ "I tre supplementari contro Faenza ci hanno compattato ancora di più"

16 giu 2022

Con Faenza, complice l’atipicità dei lunghi della Raggisolaris, Tommaso Rinaldi (foto) aveva faticato e non poco, mentre l’altra sera, in garadue di finale al PalaMaggetti, il 37enne capitano della Rinascita ha addirittura fatto il capo-branco in un primo tempo da incorniciare, per lui 13 punti a referto con un solo errore tra campo e lunetta (34 da due, 22 da tre, 11 dalla lunetta), prima doppia cifra nei playoff. "Gli accoppiamenti difensivi sono uno degli aspetti più sottovalutati della pallacanestro – sostiene Tommy –. Roseto è squadra più simile a noi, sono meno atletici di Faenza e noi riusciamo così ad accoppiarci meglio". Nel blitz di martedì sera, all’intervallo saltava agli occhi un’interessante curiosità statistica: nell’Rbr tutti e dieci i giocatori scesi sul parquet avevano segnato almeno due punti a testa, mentre nella formazione abruzzese lo scarno bottino – 26 pt – era spalmato su appena tre uomini, Nikolic (15), Amoroso (7) e Pastore (4). "La coesione del gruppo si vede anche da questo semplice dato – riflette l’esperto centro riminese –. Siamo in tanti e a turno possiamo essere protagonisti. Credo che tutto sia cominciato dalle due partite di semifinale a Faenza, quei tre supplementari ci hanno davvero compattato", aggiunge Rinaldi, che cerca poi di dare una spiegazione a quelle strane leggerezze che nel finale di garadue hanno permesso a Roseto di tornare minacciosamente sotto. "Penso che qualche errore sia stato figlio della stanchezza, della mente un po’ offuscata. Non deve capitare, però, questo è chiaro, anche perché in dirittura d’arrivo abbiamo rischiato veramente tanto". E adesso guai a ritenere che ormai sia fatta, che Roseto abbandoni la sfida.

"Se dovessimo pensare una cosa del genere saremmo davvero stupidi, dovremo farci trovare pronti sin dalle battute iniziali, la parola-chiave è durezza", precisa Rinaldi. Intanto cresce la febbre per garatre. La società ricorda che i biglietti (10 euro gli interi, 5 euro per i bambini dai 6 ai 13 anni, mentre gli under 6 entrano gratis) si possono acquistare in sede al Flaminio (h. 9-12.30 e 17-19) e alla tabaccheria Pruccoli di viale Vespucci 69 (dalle 6 a mezzanotte). Non è prevista la vendita on-line. E chi era a Faenza in garatre eo garaquattro di semifinale può presentarsi solamente nella sede di Rbr, nel vecchio palas, esibendo il tagliando per avere il biglietto omaggio per domani sera.

alb. cresc.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?