Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Rimini, 450 biglietti bruciati in poche ore

Serie D: ne restano a disposizione un centinaio per la gara di domenica in casa del Sasso. Ma a breve potrebbero arrivare nuovi ‘rifornimenti’

donatella filippi
Sport

di Donatella Filippi

Ne restano un centinaio prima dei ‘rifornimenti’. Il Rimini chiama e i riminesi rispondono presente. Nel primo giorno di prevendita ieri sono stati venduti oltre 450 biglietti per la gara che i biancorossi domenica giocheranno in casa del Sasso Marconi (calcio d’inizio alle 16). Novanta minuti decisamente importanti, classifica alla mano. Perché potrebbero consegnare con una giornata d’anticipo la promozione in serie C alla squadra di Marco Gaburro. Manca solo un punto per raggiungere il traguardo e in casa Rimini è già pronta la festa. I tifosi lo sanno e già da giorni stanno organizzando la trasferta. Un viaggio chilometricamente non troppo impegnativo ha certamente ingolosito anche i più pigri e, così, già nella giornata di ieri in tanti hanno raggiunto lo store del ‘Romeo Neri’ o la tabaccheria Pruccoli per acquistare i tagliandi.

Biglietti che già nella giornata di oggi potrebbero andare esauriti (sono 590 quelli messi a disposizione dei romagnoli dal club emiliano). Se così fosse il Sasso Marconi potrebbe spedire in riviera altri 400 tagliandi per riempire la tribuna dello stadio ‘Carbonchi’ che solitamente ospita i tifosi locali, ma che per l’occasione è stata ceduta ai riminesi. Cercando di non badare troppo a quello che sta succedendo fuori dal campo, la truppa biancorossa ieri è tornata a correre, dopo un giorno di riposo. Difficile non sentire il profumo della promozione, ma capitan Germinale e compagni sanno che serve un ultimo sforzo prima di pensare esclusivamente ai festeggiamenti.

Gaburro ritrova Tanasa che ha appena scontato una giornata di squalifica e domenica a Sasso Marconi dovrebbe riprendere regolarmente posto in cabina di regia. Niente da fare per Carboni, ancora alle prese con un fastidio muscolare. Come per Haveri per il quale la stagione si è conclusa con qualche domenica d’anticipo, dopo la frattura del metatarso della mano sinistra. Per il resto nessuno vuole mancare alla gara che potrebbe condurre alla meta. E Gaburro potrebbe non rivoluzionare tanto il proprio undici rispetto a quello che appena qualche giorno fa ha messo una bella ipoteca sulla promozione contro il Seravezza. Con qualche variazione, quello sì, visto il ritorno di Tanasa in mezzo al campo. Oggi per i biancorossi è prevista la consueta seduta mattutina, proprio come domani e sabato, giorno in cui Gaburro sceglierà gli uomini anti-Sasso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?