Per la San Marino Academy si apre la fase nella quale occorre modellare la rosa per il primo, storico campionato di serie A. La palla passa al ds Ivan Zannoni che ha ufficializzato l’arrivo della prima calciatrice extraeuropea della San Marino Academy. Si tratta di Shino Kunisawa, 29enne centrocampista giapponese ed approdata in serie A la...

Per la San Marino Academy si apre la fase nella quale occorre modellare la rosa per il primo, storico campionato di serie A. La palla passa al ds Ivan Zannoni che ha ufficializzato l’arrivo della prima calciatrice extraeuropea della San Marino Academy. Si tratta di Shino Kunisawa, 29enne centrocampista giapponese ed approdata in serie A la scorsa stagione, ingaggiata dal Tavagnacco. Nel curriculum di Kunisawa anche un paio di apparizioni con la maglia della Nazionale nelle amichevoli con Svezia e Svizzera del 2016 e 2017. "Sono una centrocampista a cui piace costruire il gioco, leggere le situazioni – si racconta la giocatrice - intercettare i passaggi e creare la superiorità numerica. Dopo essermi laureata in un’università americana, sono tornata a giocare in Giappone al Parceiro; abbiamo vinto il campionato ed ho disputato sei stagioni in questa società tra serie B e A. Nel frattempo ho militato dal 2016 in Nazionale e l’anno scorso è arrivata la mia prima esperienza italiana con la maglia del Tavagnacco". Shino, che ha indossato la fascia da capitano del team friulano, racconta la sua prima avventura in Italia: "La differenza tra Italia e il Giappone è la tipologia del gioco. In Giappone le calciatrici sono tecniche e rapide, rispettano molto la tattica, mentre qua è maggiore la forza ed il livello fisico delle giocatrici – sottolinea Kunisawa – Dopo aver giocato una stagione in serie A, ho capito come comportarmi in questo campionato e cercherò di fare del mio meglio per aiutare la San Marino Academy a raggiungere i suoi obiettivi". "Kunisawa – dice Zannoni - è una professionista esemplare e una grande lavoratrice. Si tratta di una centrocampista completa che sa abbinare qualità e quantità e potrà darci una bella mano".