Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Sportinfiore torna ai blocchi di partenza

Dopo due anni di assenza riecco la manifestazione organizzata dall’Aics, a Riccione: 600 gare in tre giorni allo stadio del nuoto

Da oggi a lunedì, a Riccione, si svolgerà la 26esima edizione di Sportinfiore, rasseg. na organizzata dall’Aics (Associazione Italiana Cultura Sport)
Da oggi a lunedì, a Riccione, si svolgerà la 26esima edizione di Sportinfiore, rasseg. na organizzata dall’Aics (Associazione Italiana Cultura Sport)
Da oggi a lunedì, a Riccione, si svolgerà la 26esima edizione di Sportinfiore, rasseg. na organizzata dall’Aics (Associazione Italiana Cultura Sport)

La pandemia aveva purtroppo lasciato il segno pure qui ma adesso, dopo due anni di forzata assenza, ritorna ‘Sportinfiore’, la rassegna nazionale dell’Aics (Associazione Italiana Cultura Sport) che si appresta a celebrare la sua 26esima edizione. E per questa attesa ripartenza, l’Aics ha scelto Riccione, a conferma di un solido legame esistente tra la cittadina rivierasca e l’associazione, in passato già ospite per alcuni suoi eventi. L’appuntamento nella Perla Verde è per questo lungo weekend, da oggi a lunedì, quando calerà il sipario sulla manifestazione, di fatto i campionati nazionali di nuoto dell’associazione. Lo Stadio del Nuoto sarà dunque il cuore di ‘Sportinfiore’, piscina che ospiterà un migliaio di persone fra atleti, tecnici e accompagnatori al seguito. Estesa la geografia dei partecipanti, con ben 11 regioni del Belpaese che saranno rappresentate dalle 30 società che si sono ritrovate a Riccione. E il programma sarà naturalmente fitto, fittissimo, qualcosa come 600 gare spalmate in tre soli giorni. Per motivi di sicurezza tutte le competizioni si svolgeranno a porte chiuse, senza pubblico, con i nuotatori e le ‘ondine’ che dovranno rispettare pienamente le normative Covid, normative che saranno chiaramente in vigore anche per tutti coloro che avranno accesso in piscina, giudici, tecnici e dirigenti.

All’ingresso ci sarà il termoscanner ed è prevista l’autocertificazione, gli ambienti verranno sanificati e le mascherine saranno obbligatorie (tranne durante le gare, ovviamente). Diverse le sezioni nelle quali si articola la manifestazione, a cominciare dalla Rassegna nazionale giovanile (fascia 9-13 anni) riservata ai tesserati Aics, rassegna alla quale è abbinato il ‘Trofeo delle Regioni’, con gli atleti che porteranno punti alla propria terra. Poi gli ‘Swimming Games Open’, in acqua le categorie Ragazzi, Juniores e Assoluti: gli atleti Aics danno vita al ‘Trofeo Azzurro’, ma le gare sono aperte pure ai tesserati Fin. Oltre alla canoniche prove sui quattro stili e le consuete distanze, andrà in scena pure la spettacolare ‘Australiana’, gara sui 50 metri a eliminazione diretta. E non mancherà neppure l’Open Paralimpico, con gli atleti diversamente abili che gareggeranno insieme ai normodotati.

La rassegna è organizzata dalla direzione nazionale Aics dipartimento sport, in collaborazione col comitato regionale Aics Emilia-Romagna e il comitato provinciale di Rimini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?