Rovigoracconta 2019, Gianrico Carofiglio sul palco (Donzelli)
Rovigoracconta 2019, Gianrico Carofiglio sul palco (Donzelli)

Rovigo, 3 maggio 2019 - Il festival più arancione di sempre è pronto a partire. Rovigoracconta, la manifestazione dedicata ai libri e alla musica, organizzata dall’associazione Liquirizia e ideata da Mattia Signorini e Sara Bacchiega, giunta alla sua sesta edizione, parte con il claim «Siate coraggiosi» per abbattere confini e trovare il meglio che c’è nelle diversità.

Ad aprire i battenti della prima giornata in programma oggi, è Michele Serra che alle 19 sarà in piazza Vittorio Emanuele II con «Le cose che bruciano» (Feltrinelli), un viaggio nei problemi dell’attualità tra rabbia e comiche mediocrità. A seguire alle 20.30 in piazza Garibaldi, Gianrico Carofiglio presenterà «La versione di Fenoglio» (Einaudi), storia di un’amicizia particolare tra un vecchio maresciallo e un giovane curioso. In caso di maltempo, entrambi gli incontri verranno spostati presso il teatro Duomo in piazza Duomo. A seguire il concerto di Nada Malanima, che alle 22 sarà in piazza Vittorio Emanuele II, anche in caso di pioggia. Porterà un live set direttamente dal nuovo tour «È un momento difficile, tesoro», nonché titolo del suo nuovo album. Sound graffiante e indie rock sono gli ingredienti di questa prima serata.

Sabato 4 maggio

Gli incontri proseguiranno alle 11 di domani sabato 4 maggio in Accademia dei Concordi in piazza Vittorio Emanuele II con «Una spa per l’anima» (Mondadori) scritto da Cristina Dell’Acqua, un viaggio tra greci e latini nella loro complessità e comprensibilità. In contemporanea Evita Greco, presso la sede Confagricoltura in piazza Duomo presenta «La luce che resta» (Garzanti), un romanzo sull’essere madre e sul sentirsi figli. Alle 11.30 «Cent’anni da leoni» (Mondadori) di Paolo Soffientini, biotecnologo rock, verrà introdotto presso la Pescheria nuova in Corso del Popolo. Alle 12 spazio alla comicità in piazza Garibaldi con Angelo Duro, noto inviato de Le Iene che parlerà de «Il piano B» (Mondadori).
In Accademia dei Concordi alle 14.30 ad essere i protagonisti saranno i più giovani con la proclamazione dei finalisti del concorso letterario in memoria di Sergio Garbato organizzato dalla Fondazione Banca del Monte. Il pomeriggio si aprirà poi con Ilaria Gaspari alle 15.30 in Accademia dei Concordi con «Lezioni di felicità» (Einaudi), manuale per mettere in pratica la filosofia.
Alle 15.30 Alberto Schiavone aspetta il pubblico nella sede di Palazzo Cezza, sempre in piazza Vittorio Emanuele II con «Dolcissima abitudine» (Guanda) in cui racconterà la storia dell’Italia partendo dagli occhi di una prostituta. Grande appuntamento tra biografia e musica sarà quello previsto alle 16 presso il Corsopolitan in Corso del Popolo con Frankie hi-nrg mc, pioniere del rap in Italia che parlerà del suo nuovo libro «Faccio la mia cosa» (Mondadori).
Mentre in piazza Vittorio Emanuele II ci saranno le danze africane con il progetto BoRoFra e nella sala conferenze Ex Roccati si terrà l’incontro «Lamiere» con Giorgio Fontana e Danilo Deninotti, alle 16.30 Massimo Coppola, presso la sede di Confagricoltura, presenterà il nuovo libro «Un piccolo buio» (Bompiani). Sempre in contemporanea parlerà Simone Tempia presso l’Osteria ai Trani, creatore del successo di Facebook «Un anno con Lloyd» e di libri ironici ma profondi.



Alle 17 in Accademia dei Concordi, Gabriele Romagnoli parlerà di «Senza fine. La meraviglia dell’ultimo amore» (Feltrinelli). Alla stessa ora Giacomo Papi presso la Pescheria nuova sarà presente con «Il censimento dei radical chic» (Feltrinelli), un romanzo profetico e attuale. Sempre alle 17 in piazza Garibaldi, Filippo Ceccarelli racconterà la storia d’Italia con «Il potere in Italia da De Gasperi a questi qua» (Feltrinelli). Alle 17.30 grande momento di riflessione con la lectio condotta da Paolo Rumiz con il suo ultimo libro «Il filo infinito» (Feltrinelli). Un viaggio alla scoperta dei monaci benedettini per comprendere oggi l’Europa. In contemporanea la cantante ed autrice Maria Antonietta sarà presso l’Osteria ai Trani con «Sette ragazze imperdonabili» (Rizzoli). E ancora, alla stessa ora, «Nata per te» (Einaudi) con Luca Trapanese e Luca Mercadante presso la sede di Confagricoltura per parlare della commovente storia di Alba, bambina affetta da sindrome di Down. Alle 18 spazio alla musica con «Rossini!» di Matthieu Mantanus presso l’Auditorium del Conservatorio, incontro adatto per tutti anche ai bambini. Alle 18.30 la sala Consiliare della Provincia in via Celio ospiterà Khaled Khalifa con «Morire è un mestiere difficile» (Bompiani), un viaggio surreale in cui la violenza è pane quotidiano. In contemporanea Filippo Solibello sarà in piazza Annonaria per parlare di ambiente con «SPAM. Stop plastica a mare» (Mondadori). E sempre alla stessa ora, presso il Corsopolitan ci sarà Giacomo Bevilacqua, autore del fumetto di Panda che quest’anno compie 10 anni.
Alle 18.30 non mancherà il divertimento con The Pozzolis family in piazza Vittorio Emanuele II, la famiglia più irriverente del web che presenterà il libro «L’amore si moltiplica» (Mondadori). La notte di Rovigoracconta comincerà con il poeta contemporaneo più amato del momento, ovvero Guido Catalano che parlerà del suo nuovo romanzo «Tu che non sei romantica» alle 20.30 in piazza Vittorio Emanuele II a cui seguiranno le canzoni dei buskers in giro per la città. Dalle 22 inoltre ci sarà anche la possibilità di partecipare a degustazioni di cocktail organizzate con Malfy gin e Carlo Alberto Bianco.

Domenica 5 maggio


Ma il festival non è finito e prosegue domenica 5 maggio alle 11 con «Elogio del fallimento» (Sperling&Kupfer) in Accademia dei Concordi di Francesca Corrado, mentre alle 11.30 presso palazzo Roncale, Massimo Polidoro presenterà un «Atlante dei luoghi misteriosi d’Italia» (Bompiani) per svelare i fenomeni fantascientifici che si nascondono nella penisola. In contemporanea presso la sede di Confagricoltura Vanna Vinci parlerà di «Io sono Maria Callas» (Feltrinelli Comics), una storia a fumetti dedicata all’artista italiana di fama internazionale.
Alle 12 Francesco Piccolo sarà in piazza Garibaldi. Per la prima volta in Veneto presenterà «L’animale che mi porto dentro» (Einaudi), storia di uomini e di debolezze. Dalle 15 alle 18 la compagnia rodigina Teatro Nexus dedicherà in sala Celio uno spazio al tema della cecità, evento organizzato con la collaborazione di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Rovigo e con Leo Club Rovigo.
Alle 15.30 la Sala Consiliare della Provincia ospiterà «I segreti del Cybermondo» (De Agostini) con Jordan Foresi e in contemporanea Davide Mosca sarà presso l’Auditorium del Conservatorio con «Breve storia amorosa di vasi comunicanti» (Einaudi), per abbattere tutte le barriere. Alle 16 il progetto ArTVision+ sarà in anteprima nazionale in Pescheria nuova per promuovere la cultura e il turismo anche in Polesine mentre Giancarlo Marinelli sarà presso la sede di Confagricoltura con «Il silenzio di averti accanto» (La nave di Teseo). Sempre alla stessa ora presso palazzo Cezza Francesca Pieri presenterà «Bianca» (Dea Planeta), per la prima volta in Veneto, scoprendo il significato di essere amiche e madri.
Alle 16.30 nella sala conferenze ex Roccati in via Badaloni Michela Marzano presenterà «Idda» (Einaudi) per parlare di memoria, mentre Filippo Caccamo, il fenomeno del web per gli universitari sarà all’Osteria ai Trani con «Vai tranquillo» (Mondadori). Alla stessa ora Roberta Scorranese palerà del tragico terremoto in Abruzzo presentando «Portami dove sei nata» (Bompiani) in Accademia dei Concordi.




Alle 17 invece in Pescheria nuova ci sarà la performance teatrale di TAM con Flavia Bussoletto «I sei cigni», mentre Davide Van De Sfroos, per la prima volta in Veneto, parlerà del suo essere un cantastorie lombardo a palazzo Roncale con il libro «Taccuino d’ombre» (La nave di Teseo). Nello stesso momento in piazza Garibaldi, Daniele Cassioli con «Il vento contro» (De Agostini) parlerà della sua cecità e dei suoi grandi risultati ottenuti nello sci nautico.
Nina Zilli alle 17.30 in piazza Vittorio Emanuele II presenterà «Dream city» (Mondadori Electa), un viaggio tra le sue illustrazioni e i sogni. Alla stessa ora Paola Peretti sarà in sala Consiliare della Provincia con «La distanza tra me e il ciliegio» (Rizzoli). Alle 18 in piazza Garibaldi Marco Missiroli presenterà invece il suo ultimo lavoro, «Fedeltà» (Einaudi). Alla stessa ora a palazzo Roncale Annalena Benini parlerà del femminile con «I racconti delle donne» (Einaudi).
Il festival si concluderà con uno dei momenti più attesi di questa edizione 2019, ovvero l’anteprima nazionale di «Dancing Paradiso» (Feltrinelli), il nuovo libro scritto da Stefano Benni, che sarà accompagnato dai musicisti Dacia D’Acunto e Giordano Agrusta.


​Per i più piccoli

Non mancheranno inoltre laboratori ed eventi dedicati ai più piccoli per la seconda edizione del festival pensato per le famiglie che partirà alle 9 di sabato presso l’ospedale S. Maria della Misericordia con «L’ultimo lupo» (Piemme), letture espressive in compagnia delle scuole primarie e della scuola primaria ospedaliera in collaborazione con l’azienda ULSS 5. In via X luglio invece, per tutto il pomeriggio, ci sarà l’astuccio meraviglioso proposto da Alì supermercati, oltre anche alle 15.30 e alle 16.30 in piazza Annonaria La fabbrica di cioccolato con le dolcezze di Baratti&Milano.


Nel portico del teatro sociale alle 16 e alle 17 i bambini potranno inventare con Alessandro Ferrari un percorso tra i burattini. Alle 16 in piazza Merlin sarà la volta di un viaggio con l’uccellino Bentivì organizzato dalla Caritas diocesana Adria-Rovigo. Nella stessa piazza alle 17.30 Emma e Silvia Dalle Molle di Bio-Pastoreria apriranno «Il teatro dei sogni» con giochi a squadre per figli e genitori. In contemporanea a palazzo Nagliati La Fiondina di Porto Alegre narrerà la storia di gatto Rossini nel teatrino Kanishibai.
Chiuderanno i laboratori per i bambini gli Astrofili Polesani alle 21.30 con un evento nella sede di Confagricoltura in cui si potrà fare un viaggio sulla luna alla scoperta di tutti i segreti degli astronauti, festeggiando i 50 anni dallo sbarco sulla luna.