Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Scuole Polesine, screening visivo contro l'ambliopia. In partenza un progetto botanico

L’iniziativaha coinvolto i bambini della scuola materna di Stienta. Sul territorio polesano anche un progetto di promozione della conoscenza botanica

mario tosatti
Cronaca
i promotori dello screening a scuola
I promotori dello screening alla scuola dell'infanzia di Stienta

Stienta (Rovigo), 2 aprile 2022 - Il ‘Lions club Santa Maria Maddalena Alto Polesine’, associazione che opera sul territorio da ormai cinquant’anni, in collaborazione con i medici del Poliambulatorio FL Medical di Ferrara, ha organizzato nella scuola materna ‘Sacra Famiglia’ di Stienta, uno screening visivo diretto alla prevenzione dell’ambliopia. Una malattia oftalmica nota anche come ‘occhio pigro’, la cui diagnosi precoce e prevenzione risulta essenziale per scongiurare in età adulta serie conseguenze alla vista.

L’ambliopia è una patologia misconosciuta in quanto usualmente gli occhi non presentano danni visibili. Il bambino ha comportamenti del tutto normali e non mostra difficoltà nell’eseguire i compiti e nelle altre comuni attività quotidiane, in quanto il cervello si adatta utilizzando solo le immagini nitide che provengono dall’occhio sano e ignorando quelle sfocate trasmesse dall’occhio con alterazioni funzionali. Tale patologia ha una presenza stimata nella popolazione pediatrica compresa fra il 2 ed il 4% circa, ma è opinione comune della comunità scientifica che essa sia sottostimata.

Approfondisci:

Rovigo, centro storico 'blindato' per l'ultima domenica ecologica: il programma

La prevenzione

È preferibile che la diagnosi precoce avvenga entro il quarto anno di età, e comunque non oltre il sesto e settimo anno, momento in cui lo sviluppo delle connessioni neuronali si chiude. Il ‘service’ della campagna di prevenzione dell’ambliopia impegna i Club Lions in tutto il territorio nazionale, e si accompagna a molte altre attività dei Lions di tutto il mondo dirette alla prevenzione e cura delle malattie oftalmiche, ed al sostegno delle persone non vedenti ed ipovedenti. Nel territorio polesano, l’iniziativa si è concretizzata con lo screening, del tutto gratuito, svolto nella scuola materna ‘Sacra Famiglia’ di Stienta grazie al Lions Club Santa Maria Maddalena Alto Polesine guidato dal presidente Gian Paolo Dall’Ara, e con lo specifico e decisivo impegno del Socio Gabriele Poletti, ha interessato 50 bambini, alunni della scuola, di età compresa fra i 3 ed i 5 anni. L’attività si è svolta nell’arco di tre giornate, con la collaborazione costante e fattiva delle insegnanti e dei genitori. Al termine, a dieci genitori di altrettanti piccoli alunni è stato consigliato di procedere ad ulteriori approfondimenti clinici essendo state riscontrate anomalie visive che possono ricondursi alla presenza della patologia.

Progetto botanico nelle scuole

Altra iniziativa nelle scuole del territorio polesano è quella all’Istituto Comprensivo di Polesella. Nel mese di aprile gli allievi di alcune classi della scuola primaria di Bosaro e Pontecchio Polesine diventeranno dei provetti botanici. Cullati dai profumi e dai colori delle piante, i piccoli alunni con le loro maestre e l’esperta erborista, la dottoressa Liccardi Stefania, impareranno a riconoscere le caratteristiche peculiari delle più comuni piante aromatiche ed officinali del territorio. I bambini osserveranno con attenzione la forma e il colore delle foglie del rosmarino, della menta e dell’alloro, impareranno l’origine del nome della melissa, del basilico e del timo; scopriranno l’ambiente ideale per la crescita del tarassaco, della malva e della lavanda e quali sono i piccoli amici impollinatori. Per il plesso di Bosaro le lezioni si svolgeranno nei giorni 1 - 8 e 13 aprile mentre per il plesso di Pontecchio si svolgeranno nei giorni 20-22 e 27 aprile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?