La refurtiva veniva nascosta nel poggiatesta dell'auto
La refurtiva veniva nascosta nel poggiatesta dell'auto

Rovigo, 6 luglio 2019 - Avvicinavano gli anziani e con una scusa li abbracciavano per sfilare loro dal polso orologi e collanine. La banda dei furti con la tecnica dell'abbraccio è stata, però, sgominata dai carabinieri che hanno arrestato in flagranza un uomo e una donna che avevano appena derubato due anziani, di 80 e 81 anni, a cui avevano sfilato una catenina e un orologio dal valore di duemila e cinquecento euro.

L'operazione dei carabinieri è partita dalla segnalazione di alcuni cittadini anziani derubati proprio con la tecnica dell'abbraccio, consistente nel far avvicinare la vittima da parte di donne che, cercando con scuse di vario tipo un contatto fisico con le vittime, li derubano di preziosi e orologi indossati.

Nei mesi scorsi i numerosi episodi, fra quelli consumati o solo tentati, hanno rivelato un andamento tipico per luogo e periodo, concentrandosi in particolare nelle ore del mattino e nelle vicinanze delle strutture pubbliche o private - spesso e prevalentemente frequentate da anziani - quali uffici postali, farmacie, parrocchie e mercati settimanali.

I carabinieri hanno quindi potuto ricostruire il modo di agire dei ladri e giovedì scorso i militari del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Rovigo, in collaborazione con l’Arma locale, hanno individuato a Copparo, provincia di Ferrari, prima e poi in Tremignana, sempre a Ferrara, una coppia che per più volte veniva notata aggirarsi per le vie del centro avvicinandosi a più persone anziane sia lungo la strada che, soprattutto, all’interno del mercato settimanale.

L'uomo e la donna sono stati così fermati e arrestati e la refurtiva, la collanina e l'orologio, recuperati. Gli oggetti erano stati nascosti all’interno di un calzino a sua volta inserito in una piccola cavità tra lo scheletro del poggiatesta di un'auto e la gommapiuma. Visto che questi episodi avvengono sempre più di frequente i carabinieri invitano le vittime a denunciare sempre i furti subiti.