MARIO TOSATTI
Cronaca

Bimbo annegato nell’Adigetto: ultimo saluto per Adam

La Procura ha confermato che Il piccolo è morto per annegamento. Ora i funerali e la sepoltura in Marocco

Adam il piccolo annegato nell'Adigetto, e il luogo del ritrovamento del corpicino

Adam il piccolo annegato nell'Adigetto, e il luogo del ritrovamento del corpicino

Fratta Polesine, 30 marzo 2023 – Si sono conclusi i necessari accertamenti e da ieri la salma di Adam è stata restituita alla disponibilità dei genitori.

La procuratrice della Repubblica di Rovigo, Manuela Fasolato aveva aperto un procedimento, senza indagati e senza ipotesi di reato, relativamente al decesso del piccolo Adam El Bouhali verificatosi in data 23 marzo a Fratta Polesine, in provincia di Rovigo. In data 28 marzo è stato eseguito un esame esterno sulla salma del bambino. La causa della morte, alla luce degli elementi raccolti, appare essere riconducibile ad annegamento e sono stati esclusi elementi che consentano d’ipotizzare l’intervento di terzi a causare il decesso. È stato pertanto trasmesso in data 29 marzo all’ufficiale di stato civile del Comune di Fratta Polesine il nulla osta per il seppellimento. Nel merito i genitori, hanno espresso la volontà di celebrare i funerali con il rito islamico e che il feretro sarà portato in Marocco.

Approfondisci:

Adam in volo per il funerale in Marocco. A Fratta lutto cittadino

Adam in volo per il funerale in Marocco. A Fratta lutto cittadino

La tragedia

L’abitazione della famiglia del piccolo Adam è a ridosso del canale Adigetto, nella località di Ramedello. Nel pomeriggio di mercoledì 22 marzo Il bambino stava giocando nelle vicinanze, poco dopo il padre Abdelhadi El Bouhali ne ha perso le tracce, lui stesso ha dato l’allarme, mentre il fratello si è tuffato in acqua per ricercare il nipote. Sono seguite ore di ricerche disperate, poi, purtroppo, verso le 23,30 il tragico ritrovamento del corpo di Adam, trascinato dalle acque del canale Adigetto. Lì i vigili del fuoco hanno recuperato il corpo galleggiante del bimbo, che era 700 metri a valle dal punto in cui il bambino stava giocando e dove è caduto nel canale.

La raccolta fondi

La comunità marocchina si è stretta attorno alla famiglia ed ha promosso una raccolta fondi. Stanno facendo lo stesso il comprensivo scolastico Costa di Rovigo-Fratta Polesine, frequentata dal piccolo Adam, ed altri gruppi di cittadini e associazioni. Un’iniziativa sorta per sostenere le spese del funerale, che sarà con il rito tradizionale islamico, e poi la traslazione del feretro in Marocco. Tutto ciò in attesa di conoscere la data per l’ultimo saluto a Adam El Bouhali in occasione della quale verrà dichiarato il lutto cittadino.