STIENTA La Polizia ha incontrato alcuni alunni delle scuole elementari. La Polizia postale, ieri, in occasione della giornata mondiale degli insegnanti e pochi giorni dopo la della festa dei nonni, ha organizzato un workshop sul tema della sicurezza online nelle scuole elementari sul territorio nazionale. Gli operatori della Postale hanno...

STIENTA

La Polizia ha incontrato alcuni alunni delle scuole elementari. La Polizia postale, ieri, in occasione della giornata mondiale degli insegnanti e pochi giorni dopo la della festa dei nonni, ha organizzato un workshop sul tema della sicurezza online nelle scuole elementari sul territorio nazionale. Gli operatori della Postale hanno incontrato gli alunni dell’istituto comprensivo di Stienta ai quali è stato regalato il libro ‘Interland: avventure digitali-in viaggio col nonno alla scoperta del web’. Il volume, dedicato ai bambini e alle loro famiglie per aiutarli ad affrontare insieme i temi della sicurezza del web, edito da Gribaudo, è stato realizzato dalla Polizia postale in collaborazione con Google. Al centro del dibattito con gli specialisti della Polizia postale, il dialogo internazionale sui temi del digitale e l’aiuto reciproco tra nonni e ‘nativi digitali’ per sviluppare le competenze fondamentali per vivere on line e in rete con consapevolezza. L’obbiettivo delle attività è insegnare ai bambini, sempre più precoci nell’utilizzo dei device, che nel periodo dell’emergenza covid sono stati sempre più esposti in solitudine sulla rete internet e vittime di reato, a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi di cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui. Il responsabile della sezione Polizia postale di Rovigo, ispettore superiore Luca Bordin, ha sottolineato che: "La collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale è forte e sono in previsione altri incontri con gli studenti, ma anche con i dirigenti scolastici e soprattutto con i genitori per diffondere linee guida per la prevenzione dei compartimenti scorretti attraverso il web".