Rovigo, 14 maggio 2018 - Passano gli anni, gli scudetti si accumulano. Ma gli juventini non si saziano mai e ieri sera, anche a Rovigo, in piazza Matteotti, erano fuori a festeggiare. Dopo lo zero a zero contro la Roma la matematica ha decretato il settimo scudetto consecutivo della Vecchia Signora. I tifosi della Juventus, che in Polesine sono tanti, avevano pronte le bandiere. A guidarli il referente provinciale del tifo organizzato bianconero, Andrea Baldo, di Ceregnano, che ha acceso lo stereo e alzato il volume.

Tra di loro anche il giovane Andrea Tessarolo, di Villadose, che addosso aveva la maglia di Bernardeschi. «Ne ho diverse, ho Barzagli e Dybala, per esempio, ma questa sera ho deciso di indossare quella di Bernardeschi perché penso sarà un perno della Juve di domani», ha dichiarato il tifoso ventenne. Anche Massimo Stocco, con maglia addosso e bandiera in mano, era soddisfatto: «Ce lo siamo meritato questo scudetto, nonostante le malelingue interiste e napoletane».
t. m.