Quotidiano Nazionale logo
11 gen 2022

"Focolaio all’Iras, gli anziani non sono gravi"

Cinquanta ospiti e 25 operatori positivi, il presidente della casa di riposo rassicura le famiglie. Ieri altre tre vittime in provincia

IN PRIMA LINEA Il direttore dell’Iras Giovanni Luca Avanzi
IN PRIMA LINEA Il direttore dell’Iras Giovanni Luca Avanzi
IN PRIMA LINEA Il direttore dell’Iras Giovanni Luca Avanzi

Il Polesine piange altre tre vittime per Coronavirus, sale a 595 il totale dei decessi dall’inizio della pandemia. Erano ricoverati in area medica Covid nell’ospedale di Trecenta. Dilagano i contagi nelle case di riposo. Tra le più colpite l’Iras che ora conta 74 positivi, di cui 25 operatori e 49 ospiti. Nonostante gli altissimi numeri non sono però segnalate criticità. "Gli ospiti stanno tutti bene – dice il direttore Luca Avanzi –. Rispetto all’anno scorso, in cui i contagi avevano anche causato diverse vittime, ora la situazione è più tranquilla, grazie anche ai vaccini. La crescita che stiamo vedendo in questi giorni è fisiologica. Nella giornata di mercoledì sono previsti i tamponi di controllo e potremo verificare se il focolaio ha raggiunto il picco". La struttura non ha personale non vaccinato e i protocolli sono stati già attivati. "I servizi dedicati agli ospiti stanno proseguendo, nonostante la carenza di personale stia causando sofferenza. I protocolli sono attivi, le visite sono ovviamente sospese, i numeri sono alti ma la situazione è sotto controllo". In tutte le strutture i numeri stanno aumentando, 8 gli operatori positivi nella casa di riposo Città di Rovigo, 4 alla rsa il Pioppeto di Ficarolo dove risulta positivo anche un ospite. Due operatori del Csa di Adria; un operatore della residenza per anziani Pedrelli di Ariano; un operatore della Rsa San Martino di Castelmassa; 4 operatori a Villa Agopian di Corbola; tre alla San Gaetano di Crespino; due ospiti e cinque operatori alla San Salvatore di Ficarolo; un operatore a La Residence di Ficarolo; quattro al centro servizi La Quiete di Fiesso Umbertiano; due della casa Sacra Famiglia di Fratta Polesine; un operatore dell’Opera Pia Francesco Bottoni di Papozze; tre operatori della Csa San Nicolò di Porto Tolle; tre ospiti e un operatore del centro servizi Villa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?