Probabilmente Aldo D’Achille, ricevuta la notizia dell’accesso in finale al ‘World Mayor 2021’, ha pensato che quel passo era già da considerare un successo. Ma il lavoro portato avanti a San Bellino, comune con poco più di un migliaio di abitanti, non poteva non suscitare, attorno alla sua figura, ulteriori attenzioni e così "per aver servito la sua comunità con dedizione e fantasia", Aldo D’achille, per l’anno 2021, è stato proclamato miglior sindaco del mondo per le piccole realtà cittadine. In...

Probabilmente Aldo D’Achille, ricevuta la notizia dell’accesso in finale al ‘World Mayor 2021’, ha pensato che quel passo era già da considerare un successo. Ma il lavoro portato avanti a San Bellino, comune con poco più di un migliaio di abitanti, non poteva non suscitare, attorno alla sua figura, ulteriori attenzioni e così "per aver servito la sua comunità con dedizione e fantasia", Aldo D’achille, per l’anno 2021, è stato proclamato miglior sindaco del mondo per le piccole realtà cittadine. In assoluto, i migliori sindaci del mondo sono ex aequo, Ahmed Aboutaleb, primo cittadino di Rotterdam e Philippe Rio, sindaco di Grigny, in Francia mentre gli altri sette riconoscimenti sono andati a Leila Mustapha, sindaco di Raqqa, Siria, Mansur Yavas, sindaco di Ankara, Peter Kurz, primo cittadino a Mannheim, Germania, Ricardo Rio, sindaco di Braga, Matus Vallo, primo cittadino a Bratislava, Francois Decoster, sindaco di Saint-Omer, Francia e, appunto, Aldo D’Achille. Nella motivazione del premio a D’Achille si legge: "Il World Mayor Community Award è stato conferito ad Aldo D’Achille per aver servito la sua piccola comunità con dedizione e fantasia. Aldo D’Achille di San Bellino non è solo un sindaco d’avanguardia con una straordinaria visione etica, civica e sociale, ma è anche un uomo di eccezionale positività e gentilezza. Il suo modello non solo ispirerà i governi locali di altre città, ma consegnerà anche alla prossima generazione un sistema politico basato sulla competenza e l’armonia – dove si investe non solo nell’affrontare questioni importanti, ma anche nel coinvolgimento concreto di una comunità che vive e cresce insieme a coloro che fanno parte del governo locale. Da quando ha assunto l’incarico nel 2014, il sindaco Aldo D’Achille ha implementato con successo una serie di progetti ambientali, tra cui Peba, un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Rende San Bellino il primo comune in Italia a raggiungere la totale accessibilità in tutta la città per tutti i cittadini. L’elenco comprende l’ideazione del progetto regionale ‘Ridiamo il sorriso alla pianura Padana’, dedicato alla donazione di piante ai cittadini. In 40 giorni sono state donate 70.000 piante in oltre 400 comuni della regione. La soddisfazione è tanta: "Sono felice perché è stato capito il progetto, perché l’idea di un nuovo modo di amministrare è passato insieme alla possibilità di ottenere risultati partendo dalle esigenze delle persone e dalle proposte che i cittadini stessi hanno portato alla nostra attenzione".

Sandro Partesani