Lucia Scagnolari nel suo singolare abbigliamento
Lucia Scagnolari nel suo singolare abbigliamento

Lendinara (Rovigo), 10 dicembre 2018 - Lucia Scagnolari, 78 anni, in arte Lucia Sole, «La fatina dell’amore» così amava definirsi, nella notte tra sabato e domenica è morta a causa di un male incurabile che in pochissimo tempo l’ha stroncata. Il suo modo di essere l’aveva fatta conoscere a moltissima gente. La donna si presentava nelle fiere ed alle manifestazione nei paesi e nelle città per leggere la mano delle persone che da lei si fermavano per curiosità e magari per sapere qualcosa del loro futuro.

Dire che tutti conoscevano questa donna sembra una delle solite frasi pronunciate per chi se ne va. Ma per «Lucia Sole», quel nome a cui teneva tanto e che l’ha fatta conoscere ovunque, è proprio così. In queste ore in tantissimi sono affranti per la perdita di questo personaggio. Forte è nelle parole di tutti il dolore. La notizia della sua morte è rimbalzata in poche ore a Lendinara, ma anche a Lusia e nei paesi rivieraschi così come a Ferrara, una delle piazze dove amava molto andare.

Lucia Scagnolari nasce in campagna a Treponti, frazione di Lendinara. Ma per il suo spirito libero quella località deve esserle stato un po’ stretta anche se a Treponti ha sempre fatto ritorno. Qui si era fatta una famiglia, aveva cresciuto i due figli. Si sentiva imprenditrice dei prodotti della terra. Un po’ stravagante nello stile e sempre giovane nello spirito. Un amico, che ha trascorso momenti e serate divertentissime con Lucia, parla di lei come di «un prodigio di simpatia, una donna dal cuore immenso». Il nome d’arte se lo crea nella maturità e tutti imparano a conoscerla per Lucia Sole, la fatina dell’amore, nelle fiere importanti come in qualche programma televisivo, ma anche nei luoghi del divertimento dei giovani del Polesine ed in provincia di Ferrara.

La cartomante si presentava alle fiere per leggere la mano e guardare al domani con le sue carte. Ma a destare curiosità era sempre il suo abbigliamento molto solare e assai originale. In molti la ricordano quando arrivata al ‘Ferrara Buskers Festival’, una della maggiori manifestazioni al mondo dedicata ai menestrelli di strada, perché si sentiva anche un’artista a suo modo. Lucia Sole era anche orgogliosa della sua partecipazione, per ben due volte, a «Le velone», le veline mature, in onda su Canale 5. Le esequie si svolgeranno mercoledì, alle 15, nella chiesa di Molinella.