Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Occhiobello, parte il festival biblico: il programma

Tre giorni di eventi con conferenze a tema e anche una camminata sull’argine del Po

mario tosatti
Cronaca
don Nicola Albertin
Don Nicola Albertin

Occhiobello, 5 maggio 2022 - Riflessioni, dialoghi e cammino. Il festival biblico, nella sua tappa di Occhiobello, prevede diversi appuntamenti. Si parte stasera giovedì 5 maggio alle 21 nella chiesa parrocchiale di ‘San Lorenzo’ con un incontro, a ingresso libero, su Apocalisse: il libro della speranza “In bocca lo sentii dolce come il miele”. Si prosegue venerdì 6 maggio alle 21 al teatro ‘don Gino Tosi’ di Santa Maria Maddalena, “e vidi un nuovo cielo e una nuova terra”, alla luce del libro dell’Apocalisse quale lettura dare del tempo e dei tempi attuali con don Roberto Nardin, monaco benedettino e docente alla Pontificia Università Lateranense di Roma, con introduzione di don Nicola Albertin parroco di Occhiobello, Santa Maria Maddalena Gurzone e Canaro.

Sabato 7 maggio invece si terrà la camminata meditativa sulle rive del grande fiume. "Ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare". Il percorso sarà di circa 15 chilometri, si snoderà da Garofolo di Canaro al parco della rotta di Occhiobello, tuttavia, sono previste tappe di cinque chilometri ciascuna e un servizio di navetta che riporterà chi non intende proseguire, ai punti di ritrovo precedenti. La camminata, quindi, partirà (prima tappa) da piazza Benvenuto Tisi, nella frazione di Garofolo di Canaro alle 14.30, proseguirà fino a via Toti all’incrocio con via argine Po di Vallone, alle 15.45 (seconda tappa) la camminata raggiungerà Occhiobello all’incrocio tra via Pepoli e via Eridania, la camminata proseguirà (terza tappa) alle 17 fino alla stele commemorativa del parco della rotta del Po .
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?