Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Polesella: al via "Pronti partenza… vita" contro il disagio giovanile

Presentato il nuovo progetto di formazione sociale. I promotori del consultorio cittadino: “L’obiettivo è dare consulenza gratuita familiare"

featured image
Conferenza stampa di presentazione del progetto

Polesella, 11 maggio 2022 - Si chiama ‘Pronti, partenza…via’ il progetto sociale di contrasto al disagio giovanile. È stato presentato nella serata di martedì 10 maggio in conferenza stampa, alla presenza degli amministratori locali, il parroco don Umberto Rizzi e gli operati del consultorio familiare rodigino. In apertura l’avvocato Marily Bux, presidente del consultorio familiare socioeducativo di Rovigo, ha spiegato la finalità del progetto: “L’obiettivo è dare consulenza gratuita familiare che si trovano in difficoltà sociale e di disagio, il tutto attraverso una formazione mirata. Il progetto è sorto in piena pandemia da covid19, con gli operatori sociali abbiamo pensato di fornire una proposta formativa da trasmettere a educatori, catechisti, allenatori sportivi, capi scout e tutti coloro che possono rispondere a situazioni di disagio giovanile. Si parte con un corso di dieci ore, presente uno psicologo dello sport che svilupperà tematiche finalizzate al coinvolgimento delle persone che si rapportano con giovani in una fascia di età critica. Dare continuità al progetto in autunno, già attivo nel Comune di Rovigo. Inoltre, sono previsti momenti di formazione anche nel 2023”.

Un importante sostegno e contributo a questo progetto sociale ‘Ponti, partenza…vita’ è stato dato dalla Caritas della diocesi di Rovigo e Adria. Alla conferenza di presentazione anche il parroco di Polesella, don Umberto Rizzi: “Purtroppo le situazioni di disagio sono in aumento, con il covid hanno accentuato ancor più. Importante l’attenzione di questo progetto che intercetti il disagio giovanile”.

Maria Diletta Mazzetti del direttivo del consultorio: “Una grandissima soddisfazione proporre questo progetto proporlo al comune di Polesella, il quale con entusiasmo ha accolto il nostro servizio, saranno diversi percorsi che coinvolgerà dai giovani, educatori e genitori”. Il primo incontro per l’adesione al progetto è fissato per sabato 14 maggio alla sala degli Agostiniani di Polesella dalle 9.30 alle 12.30, mentre i successivi incontri saranno comunicati dalla parrocchia locale. È sorta una sinergia per un progetto-ha spiegato il sindaco Leonardo Raito durante la conferenza di presentazione- che formerà educatori nell’intercettare il disagio giovanile. Lo abbiamo voluto anche per il Comune di Polesella, ringrazio tutti gli operatori della proposta e il vicesindaco Consuelo Pavani che ha creduto fin da subito a questa iniziativa sociale”. In conclusione, il vicesindaco Consuelo Pavani ha aggiunto: “Si tratta di un progetto che crediamo possa essere di supporto concreto anche per il nostro territorio, grazie alla professionalità reso dal consultorio familiare e i loro formatori”.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?