Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Cade un pino in piazza XX Settembre, incuria e degrado

La protesta dei residenti: “Bisogna aspettare una tragedia per mettere in sicurezza gli alberi?“

Ultimo aggiornamento il 2 settembre 2018 alle 12:00
Il pino caduto in piazza XX Settembre (Foto Donzelli)

Rovigo, 2 settembre 2018 - Stavolta è toccato ad un pino di piazza XX Settembre, a due passi dal tempio della Beata Vergine del Soccorso, ovvero la Rotonda. La Madonna ha fatto la grazia. La pianta è crollata ma per fortuna, in quel momento, non passava nessuno. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco che hanno tagliato in più parti l’albero per poter poi liberare la piazza.

Non si contano più gli alberi caduti in città. A luglio, il cedro di piazza Merlin, poi la chiusura del piccolo parco tra via Silvestri e via Anita Garibaldi, a causa delle piante pericolanti. Sono solo gli ultimi episodi di una situazione che preoccupa la cittadinanza.

In più occasioni diversi consiglieri, fra cui Antonio Rossini e Ivaldo Vernelli, lamentavano la scarsa manutenzione del verde pubblico, praticamente assente. L’incuria (annosa) e le rare potature degli alberi ad alto fusto rendono ormai pericolosi anche i rami. I residenti chiedono interventi urgenti da mesi: «Bisogna davvero aspettare una tragedia per mettere in sicurezza gli alberi?».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.