Ecco la Baruffa Veneta, il gioco simil Risiko inventato da un gruppo di amici
Ecco la Baruffa Veneta, il gioco simil Risiko inventato da un gruppo di amici
Nasce la Baruffa Veneta, inventato da alcuni amici per far scoprire le tradizioni, i prodotti, gli eventi e la cultura veneta in modo divertente. E su internet sono già centinaia le richieste per una delle prime 2000 copie in uscita a febbraio. "Benché la logica possa essere simile, non è un vero Risiko sulla nostra Regione perché ti porta a conoscere non solo i territori, ma anche i prodotti, gli eventi, i personaggi...

Nasce la Baruffa Veneta, inventato da alcuni amici per far scoprire le tradizioni, i prodotti, gli eventi e la cultura veneta in modo divertente. E su internet sono già centinaia le richieste per una delle prime 2000 copie in uscita a febbraio. "Benché la logica possa essere simile, non è un vero Risiko sulla nostra Regione perché ti porta a conoscere non solo i territori, ma anche i prodotti, gli eventi, i personaggi e le tradizioni del Veneto, in modo del tutto nuovo e divertente". Questo il messaggio dei due amici ed ideatori veronesi, Nicola Franchetto, partner di uno studio legale internazionale, e Enrico Marcolungo, fotografo di ritorno dall’Australia, che assieme al fratello Nicolò Marcolungo si sono messi all’opera per sviluppare l’idea durante il lockdown, passando dalle parole ai fatti. La Baruffa Veneta è un gioco da tavolo strategico in cui ogni giocatore - rappresentato da un sestiere veneziano e composto da un branco di Leoni Marciani e Gonfaloni di S. Marco (le pedine) – punta a raggiungere l’obbiettivo di conquistare più province (es. Verona e Rovigo) o ad annientare altri giocatori. La mappa di gioco è il Veneto, diviso in ’Possedimenti’ di fantasia (come la ’Bassa Veronese’, ’Conegliano’, ’Bassano’) in cui sono rappresentati tutti i Comuni che lo compongono, in modo che chiunque possa dire ’Mi sto li’. Il raggiungimento degli obiettivi è reso imprevedibile da alcune ’Carte Evento’ che rappresentano momenti storici (come la Grande Guerra o la prima donna laureata al mondo), fieristici (come il Vinitaly), ludici (come il Carnevale di Venezia), personaggi e tradizioni, di tutta la nostra Regione, che sono in grado di cambiare le sorti del gioco e insegnare qualcosa di nuovo. Altre differenze con il classico Risiko, sono le diverse figure sulle carte: non più alfieri, cavalli e cannoni, ma i più rappresentativi salumi, formaggi e ombre. Grazie ai social e al passaparola, sono centinaia le richieste arrivate per una copia del gioco, che verrà venduto a partire da febbraio sul sito https:www.labaruffaveneta.it in sole 2000 copie (1 veneto su 2500 circa potrà avere la prima edizione).