Lusia (Rovigo), 25 settembre 2018 - Un quindicenne di Lusia è risultato positivo al virus West Nile. Il più giovane dall’inizio dell’estate. Non è affetto dalla forma neuro invasiva. Il 17 agosto era stato visitato nell’ambulatorio malattie infettive dell’ospedale di Rovigo, attualmente non è ricoverato ma è seguito dai medici dell’azienda sanitaria polesana Ulss 5.

LEGGI ANCHE West Nile, morto un 70enne. E' la quarta vittima in provincia di Rovigo

3 - Gazze e corvi sono i veri portatori del virus

Si tratta comunque del 48esimo caso del 2018 in Polesine. Nella maggior parte dei casi sono state curate o sono in cura fuori pericolo di vita. In quattro casi invece il quadro clinico dei soggetti era talmente delicato che sono morti. La presenza del virus West Nile nel sangue, in persone il cui sistema immunitario è ampiamente compromesso, può contribuire in maniera decisiva al peggioramento della loro salute.
t. m.