La centrale Enel a Porto Tolle

Porto Tolle (Rovigo), 5 giugno 2018 – Una maggiore entrata di tutto rispetto quella che si attende il Comune di Porto Tolle entro il 18 luglio. L'Enel dovrà infatti pagare, per la centrale di Polesine Camerini, l'imposta Imu relativa al 2015, pari (con maggiorazioni e interessi) a oltre 8,2 milioni di euro.

Lo spiega il sindaco Claudio Bellan: il pagamento della somma è stato confermato dalla “stessa società elettrica, dopo che il 18 maggio la Commissione tributaria provinciale di Rovigo aveva rigettato anche la richiesta di sospensione del pagamento, che era seguita agli atti di ingiunzione fiscale che l'amministrazione aveva notificato all'azienda”.

“I fatti - commenta Bellan - danno ragione al buon lavoro svolto da questa amministrazione, unica in Italia ad aver affrontato Enel nelle controversie Imu seguite alla dismissione di 23 centrali in Italia”.