I volontari indicano le piante sradicate dal forte vento
I volontari indicano le piante sradicate dal forte vento

Rovigo, 3 agosto 2019 - Alberi crollati e tanta paura. Il maltempo si è abbattuto in Polesine poco prima delle 17 in diverse zone. Tra i comuni maggiormente colpiti Polesella e Canaro, mentre ad Occhiobello non si sono registrati danni gravi.

A Polesella il forte vento ha divelto alcune lettere della scritta Polesella, modello Hollywood, posta sull’argine del fiume Po preparata in occasione della notte bianca. Sul posto i responsabili dell’associazione ‘Soffitte in piazza’ con il presidente Sergio Turri e Orario Libanore.

Altra situazione critica in via Roma in un’abitazione. Sempre a causa del forte vento, sono stati sradicati due alberi che nella caduta hanno divelto parte del manto di copertura danneggiando anche le grondaie. Tanta paura e nessun ferito. I rami degli alberi hanno danneggiato anche un comignolo e la caduta ha generato una fuoruscita di gas, danneggiando il contatore dell’abitazione. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Rovigo, per la messa in sicurezza dell’area.

Via Roma è stata chiusa al traffico per tutta la durate dell’ operazione. Sono arrivati il sindaco Leonardo Raito e gli assessori Consuelo Pavani e Sonia Colombani. Nella piazza antistante il municipio, un albero è stato sradicato dal vento andandosi ad adagiarsi sul ponte della strada provinciale 40 di Ro Ferrarese. In una casa è volato un comignolo, senza conseguenze per le persone. Nel territorio di Canaro alberi divelti e rami in strada.

In via Mazzini, la caduta di un albero ha danneggiato la linea elettrica e il palo dell’illuminazione. I tecnici hanno lavorato per ore garantendo il rispristino della linea. Si è allagato il sottopasso di via Roma per la forte pioggia caduta in pochi minuti, con disagi alla circolazione. A Garofolo diversi black out elettrici, sistemeti nel corso del tardo pomeriggio e sera. In azione i volontari della protezione civile di Canaro con il sindaco Nicola Garbellini e la giunta, che si sono recati nelle zone maggiormente colpite.

«Abbiamo gestito le diverse problematiche – precisa il sindaco –. Per i guasti elettrici sono state fatte le segnalazioni. Il sottopasso dopo l’allagamento è stato ripristinato. Per l’albero caduto sulla linea elettrica in via Mazzini è stata sistemata nel corso delle ore».

Ad Occhiobello la Protezione civile ha diffuso i dati della forte precipitazione piovosa mista a grandine. Sono stati registrati quasi 30 millilitri in 20 minuti. Sono stati segnalati alcuni alberi spezzati e rami divelti lungo le strade, cartelli caduti, un ape car pubblicitaria si è ribaltata sulla via Eridania e qualche cassonetto è volato via. «Non abbiamo avuto – spiega Stefano Bianchini presidente della Protezione civile – particolari segnalazioni».