Numerosi garage sono stati invasi dalla pioggia
Numerosi garage sono stati invasi dalla pioggia

Rovigo, 7 settembre 2019 - Nubifragi e temperature in picchiata a partire dal pomeriggio di ieri. La pioggia non ha provocato grossi problemi in provincia, ad essere bersagliato soprattutto il territorio di Occhiobello dove si sono stati alcuni allagamenti nelle strade e nei garage.

LE PREVISIONI / Stato di attenzione per il Po

Verso le 16 un’intensa precipitazione ha causato alcuni disagi alla viabilità. I principali disagi sono stati registrati a Santa Maria Maddalena. Le situazioni più critiche nella zona del centro con le vie Indipendenza, Nuova e Bologna completamente allagate, con cittadini intenti a svuotare l’acqua che era entrata anche nei garage.

La forte intensità della pioggia caduta in un breve lasso temporale, ha mandato in tilt le caditoie delle strade, impendendo il deflusso delle acque piovane. Le auto attraversavano le strade a passo duomo a causa degli allagamenti che ha colpito anche una delle strade principali, corso Berlinguer dove già in passato si erano verificate situazioni simili. Altre zone colpite sono state le vie Marchesi, Guariento, Moretto, Martiri e Buozzi, Curiel.

A seguito delle violente precipitazioni è stata aperta la sala operativa della sede della Protezione civile, dove sono state gestite le chiamate in arrivo e per coordinare i volontari intervenuti per alcune cantine allagate.

«La forte pioggia ha mandato in tilt – spiega Pietro Franzò, residente in via Curiel – le caditoie che non hanno scaricato l’acqua piovana, così facendo il garage si è allagato. Un grande disagio, abbiamo lavorato per ore per per fare uscire l’acqua». Uno dei punti di maggiore criticità tra le vie degli Alpini e Pepoli, nel sottopasso del ponte ferroviario, dove la pompa di sollevamento è andata in blocco creando un allagamento.

Sono intervenuti i vigili del fuoco. Durante l’intervento la viabilità è stata deviata. La vasca di laminazione in via Piersanti Mattarella si è riempita ed è stato necessario un intervento. Sul posto anche il personale dell’ufficio tecnico e l’assessore ai lavori pubblici Silvia Fuso. "E’ stato necessario un intervento di Acquevenete per la vasca di laminazione – spiega –. Il Consorzio di bonifica ci ha comunicato che era tutto regolare sul territorio. E’ intervenuta la Protezione civile per alcune segnalazioni".

In azione in via Fleming per svuotare gli scantinati di un condominio, in via Guariento, Primo Maggio e Corso Berlinguer per allagamenti nelle strade. «Abbiamo ricevuto – spiega Stefano Bianchini, presidente della Protezione civile – dieci chiamate al numero verde».