Adria (Rovigo), 29 giugno 2018 - Il sindaco Omar Barbierato renderà noti tra pochi giorni i nomi degli assessori che lo affiancheranno per i prossimi anni alla guida di Adria. Il primo cittadino ha incontrato tutti i candidati delle liste civiche mercoledì sera, nella sede dell’Acd San Vigilio. La serata è stata l’occasione per confrontarsi sulle scadenze imminenti e per fare il punto sulle vicende più scottanti, dal caso di Ca’ Emo, al centro servizi anziani sino alla questione dell’ospedale. Barbierato si è messo subito al lavoro dopo il voto e la sua agenda è già fitta di impegni. Il sindaco, pur non facendo nomi, ha chiarito quali saranno i criteri per la scelta degli assessori e ha insistito in particolare sul fatto che saranno persone di fiducia, rappresentanti delle liste e con competenze in determinati settori. L’incontro è stato anche importante per rilevare le opinioni dei candidati sulla campagna elettorale, al fine di rinformare la collaborazione all’interno del gruppo e correggere alcune strategie. Barbierato ha ribadito che serviranno l’impegno e le competenze di tutti per concretizzare il programma. «E’ fondamentale – ha detto – continuare ad ascoltare le esigenze dei cittadini». Sarà una giunta completamente nuova ed un consiglio comunale con molto volti nuovi nella maggioranza. Nella minoranza, invece, la situazione si è capovolta.

Troviamo l’ex sindaco Massimo Barbujani, l’ex assessore Giorgia Furlanetto, Gino Spinello che invece continua di nuovo ad essere nei banchi dell’opposizione, e Giorgio D’Angelo che nell’amministrazione Bobo2 era il vice sindaco. Poi ci sono due nuove entrate, Lamberto Cavallari ed Emanuela Beltrame. Mancano i Cinque Stelle che nella scorsa amministrazione erano rappresentati dalla consigliera Elena Suman. Secondo alcune indiscrezioni, il primo cittadino non avrebbe intenzione di scegliere assessori esterni. «Barbierato potrebbe nominare sia chi ha avuto più voti, e quindi è stato eletto consigliere, sia chi ha corso nelle liste come candidato – spiega un suo sostenitore –. Ma non ci saranno figure esterne». Tra le liste degli eletti consiglieri di maggioranza ci sono: per «Impegno per il Bene Comune» Enrico Bonato, Sandra Moda, Wilma Moda, Oriana Trombin, Graziella Bovolenta e Andrea Micheletti.

Per «Siamo Adria» invece i nomi sono Francesco Bisco, Marco Terentin, Sara Mazzucato e Federico Paralovo. La data del primo consiglio comunale sarà convocata entro la prima settimana di luglio. Ii cittadini sono in attesa di vedere il riassetto di tutti i consiglieri e come sarà l’organizzazione di governo del nuovo sindaco. «L’impegno che prendiamo con i nostri cittadini è di unire le forze. Invito la minoranza a fare proposte perché ascolteremo tutti – ha affermato il sindaco –. Il primo punto è di coinvolgere i comitati di quartiere e le commissioni, grande importanza alle frazioni».