Conto alla rovescia terminato in casa Adriese. Oggi i granata torneranno a calcare dopo cinque mesi i terreni del Bettinazzi, con l’inizio della preparazione pre-campionato in vista della stagione 2020-21. Il ritrovo è fissato alle 16 e dopo la presentazione alla stampa la truppa granata guidata dal confermato mister...

Conto alla rovescia terminato in casa Adriese. Oggi i granata torneranno a calcare dopo cinque mesi i terreni del Bettinazzi, con l’inizio della preparazione pre-campionato in vista della stagione 2020-21. Il ritrovo è fissato alle 16 e dopo la presentazione alla stampa la truppa granata guidata dal confermato mister Gianluca Mattiazzi ricomincerà a sudare sul terreno di gioco. Per la preparazione si prevederà un allenamento giornaliero al Bettinazzi, poi dopo Ferragosto, il ritiro di una settimana in montagna, nel fresco di Gallio (Vicenza). Non ancora ufficializzato il calendario delle amichevoli. Grande l’attesa dei tifosi per vedere all’opera quella che sarà la decima stagione dell’era del presidente Luciano Scantamburlo, la quinta consecutiva in D. Una stagione che si appresta per tutti ad essere densa di incognite. E che per l’Adriese avrà come minimo comun denominatore la parola ‘riscatto’, dopo un 2019-20 vissuto al di sotto delle aspettative, seppur troncato a febbraio dal Covid. Non a caso Scantamburlo ha voluto riportare a casa dopo un anno di ‘esilio’ a Chioggia il talento di Giacomo Marangon, sul quale Mattiazzi costruirà l’ossatura della squadra. Per il resto durante l’estate gli uomini mercato granata, Sante Longato e Alberto Cavagnis, hanno svolto un buon lavoro, costruendo attorno al fantasista di Porto Tolle una rosa competitiva. Ma il lavoro sul mercato non è finito e proseguirà concentrandosi sui portieri. Quanto allo staff tecnico, oltre Mattiazzici ci sono Chiarelli, Tiozzo (allenatore in seconda) e Polin (preparatore atletico). Inizia oggi anche la preparazione del Delta Porto Tolle.

s. c.