LA GIOIA Stefano Sironi, a sinistra, con Davide Ruggeri
LA GIOIA Stefano Sironi, a sinistra, con Davide Ruggeri
Il match andato in scena contro la squadra dell’ex allenatore Umberto Casellato, l’Hbs Rugby Colorno, ha evidenziato alcune difficoltà per i Bersaglieri. I rossoblù già da lunedì si sono messi al lavoro per migliorare tutti gli aspetti del gioco che non hanno funzionato durante il match. Domani, alle 15, andrà in scena allo stadio ‘Walter Beltrametti’ di Piacenza la partita della quinta giornata di campionato di Peroni Top 10. Ad arbitrare l’incontro fra Lyons Piacenza e Femi-Cz Rugby Rovigo Delta ci sarà l’arbitro Andrea Spadoni (Padova) coadiuvato dai giudici di linea Alex Frasson (Treviso) e Lorenzo Imbriaco (Bologna), quarto uomo sarà Maria Giovanna Pacifico (Brescia). Lo scorso anno i...

Il match andato in scena contro la squadra dell’ex allenatore Umberto Casellato, l’Hbs Rugby Colorno, ha evidenziato alcune difficoltà per i Bersaglieri. I rossoblù già da lunedì si sono messi al lavoro per migliorare tutti gli aspetti del gioco che non hanno funzionato durante il match. Domani, alle 15, andrà in scena allo stadio ‘Walter Beltrametti’ di Piacenza la partita della quinta giornata di campionato di Peroni Top 10. Ad arbitrare l’incontro fra Lyons Piacenza e Femi-Cz Rugby Rovigo Delta ci sarà l’arbitro Andrea Spadoni (Padova) coadiuvato dai giudici di linea Alex Frasson (Treviso) e Lorenzo Imbriaco (Bologna), quarto uomo sarà Maria Giovanna Pacifico (Brescia). Lo scorso anno i Bersaglieri persero a Piacenza. Inutile fare un paragone però perché è cambiato sia l’allenatore che molti giocatori rossoblù. Una cosa è certa: nessuna squadra è da sottovalutare. Questa la filosofia di fondo dei ragazzi di Allister Coetzee. Uscito anzitempo per un colpo alla schiena durante il match casalingo contro Lazio Rugby 1927, la terza linea Stefano Sironi è rientrato in campo proprio contro l’Hbs Colorno.

Dopo la partita, nonostante la vittoria, l’umore non era dei migliori. Comunque, durante il match sono stati fatti circa 15 falli

"Abbiamo vinto, certo. Ma da noi ci si aspetta che chiudiamo partite del genere ben prima, senza arrivare punto a punto fino all’80°. Quindi l’importante sarà essere più sveglii, più cinici come dice il nostro allenatore Allister Coetzee, per evitare errori inutili e gratuiti che possono tenere in partita l’avversario"

Domani incontrerete i Lyons, squadra che lo scorso anno è riuscita a battere la Femi-Cz. Su cosa punterete per riuscire a far vostra la partita?

"I nostri obiettivi sono molto chiari. Fino a questo punto solo due squadre, noi e il Petrarca Padova, non hanno subito sconfitte. Dovremo cercare quindi di tornare a casa con 4, meglio ancora con 5 punti"

Secondo lei su cosa punterà la squadra di Piacenza per mettervi in difficoltà?

"I Lyons sono una formazione che si prepara ad hoc per ogni partita. Quindi ci staranno sicuramente studiando in questa settimana per capire come affrontarci al meglio. La settimana scorsa i calci di punizione nel breakdown sono stati la nostra nota dolente"

Qual è secondo lei la forza degli avversari?

"Sono una squadra a cui piace tenere il pallone in mano e spostarlo da un lato all’altro del campo. Una caratteristica inconsueta per un team di metà classifica. Per questo motivo dovremo essere molto organizzati nella fase difensiva proprio con l’obiettivo di non concedere loro di avanzare". La 5ª giornata offre incontri interessanti. Valorugby Emilia – Viadana, che si giocherà domenica alle 18, vedrà affrontarsi due squadre a caccia di punti. Valorugy proviene da due sconfitte consecutive contro Petrarca e Calvisano. Altre match interessante sarà quello tra Petrarca Padova e Fiamme Oro. Per i cremisi un vero test per vedere se potranno aspirare alla lotta play-off o se saranno l’ennesima promessa mancata. Nel derby tra Hbs Colorno – Tranvecta Calvisano, i ragazzi di Casellato vorranno ottenere qualcosa di più contro i calvini così come hanno fatto in Coppa Italia quando hanno espugnato il San Michele. A chiudere la giornata la sfida tra le deluse Lazio 1927 – Mogliano 1969. Classifica: Petrarca Padova p. 19; Femi Cz Rovigo* p. 14; Transvecta Calvisano p. 13; Fiamme Oro e Valorugby Emilia p. 12; Hbs Colorno p. 11; Viadana 1970 p. 7; Sitav Lyons p. 6; Mogliano 1969* e Lazio 1927 p. 2. *una partita in meno.

Silvia Malanchin