I tifosi stanno aspettando l’annuncio del nuovo Bersagliere, programmato per mercoledì ma poi saltato. Nell’attesa però Massimo Brunello ha convocato i giocatori per la Nazionale Under20 e fra questi spicca il nome del rossoblù Nicholas Bordin. Ritornando al Rovigo, da quest’anno la Femi Cz comunica sulle proprie pagine social il giorno che annuncerà il nuovo acquisto. Così è...

I tifosi stanno aspettando l’annuncio del nuovo Bersagliere, programmato per mercoledì ma poi saltato. Nell’attesa però Massimo Brunello ha convocato i giocatori per la Nazionale Under20 e fra questi spicca il nome del rossoblù Nicholas Bordin. Ritornando al Rovigo, da quest’anno la Femi Cz comunica sulle proprie pagine social il giorno che annuncerà il nuovo acquisto. Così è stato per Charly Trussardi, Carel Greeff, Nicolas Coronel, Entienne Swanepoel e Francesco Cozzi. Invece la lunga attesa dei tifosi, che già provavano ad indovinare chi fosse il nuovo rossoblù, è rimasta delusa. Ovvia l’amarezza, in questi giorni i fan seguono con grande attenzione le mosse di mercato nella speranza che vada a formarsi una squadra competitiva in vista del campionato. Le voci sul nome del nuovo arrivo si rincorrono e pare che nel mirino della Femi Cz Rovigo ci sia il tallonatore–pilone Emanuele Leccioli (nella foto di Francesca Vedovato) lo scorso anno in forza al Borsari Badia. Emanuele Leccioli, 24 anni, 100 chili distribuiti in 180 centimetri ha mosso i primi passi col Cus Ferrara per poi essere notato dal Borsari Badia che l’ha ingaggiato due anni fa facendolo debuttare in serie A. Come detto Leccioli può essere impiegato sia tallonatore che pilone ma nelle intenzioni dello staff tecnico rossoblù c’è quella di adattarlo soprattutto come pilone destro settore dove la Rugby Rovigo allo stato attuale necessita di forze. Intanto in settimana in viale Alfieri si attende la risposta da parte della Federugby sulla propria richiesta di poter comunque tenere nel roster tutti e quattro gli stranieri sotto contratto. Una richiesta dettata soprattutto dal fatto che l’ingaggio delle new–entry Carel Greeff, Entienne Swanepoel che sono andati ad aggiungere ai riconfermati Jacques Momberg e Lubabalo ’Giant’ Mtyanda è avvenuto prima che la Fir, con la propria circolare, riducesse il numero degli stranieri da quattro a tre.

o. p.