Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Calcio serie D, Delta sconfitto da Montebelluna. Adriese corsara a Cattolica

Per la squadra allenata da Enrico Gherardi è la sconfitta numero 15. I play out dietro l’angolo per l’ambiziosa squadra di patron Visentini.

Enrico Gherardi, allenatore, alla prima esperienza da mister, del Delta Porto Tolle
Enrico Gherardi, allenatore, alla prima esperienza da mister, del Delta Porto Tolle

Rovigo, 15 aprile 2022 - Un’altra sconfitta, la quarta consecutiva, la 15esima di questo campionato per il Delta Porto Tolle guidato da Enrico Gherardi, per il primo anno. A violare, questa volta, il Cavallari, è stato il Montebelluna per 2-1. Una vittoria in rimonta per i trevigiani, arrivata nel finale. E infatti i bassopolesani, pregustavano il ritorno al successo, quando al 19’ della ripresa, Nappello, talentuoso numero 10 ex Clodiense portava in vantaggio il Delta. Ma a gelare la cinquantina di presenti allo stadio prima il pari di Madiotto al 41’ e due minuti dopo, è Fabbian a regalare la vittoria al Montebelluna. Società che si conferma al primo posto della classifica giovani di Valore, (il Delta non iscrive da quattro anni la Juniores ndr) con 1348 i punti davanti a Caldiero Terme (986) e Dolomiti Bellunesi (751), e addirittura la seconda posizione assoluta a livello nazionale. Giovani D Valori è un’iniziativa del dipartimento della lega nazionale dilettanti che incentiva l’impiego dei giovani calciatori oltre la quota prevista dal regolamento. Una società che ha sempre sposato la linea giovane e della formazione dei propri giovani: contro l’Ambrosiana ha fatto il suo esordio il 2005 Alberto Giacchina, e contro il Cjarlins Muzane, è stato il turno di un altro 2005 il centrocampista offensivo Gianmarco Spigariol.

Tornando ai dolori di casa deltina, la squadra di Gherardi, dopo la Pasqua, andrà a far visita al Dolomiti Bellunesi, che dopo il cambio in panchina con Ferro al posto di Lauria, ha pareggiato 1-1 contro il Cartigliano. Un Delta che deve ringraziare i “cugini” dell’Adriese, quarta in classifica, che hanno battuto all’ultimo respiro il Cattolica, formazione che, come il Delta, lotta per non retrocedere. A punire la squadra di mister Attilio Bardi, un gol di Costa arrivato al quinto minuto di recupero. I granata adriesi si erano portati in vantaggio nel primo tempo con un gol di Mazzucca, al 34’, pareggiato da Leonetti 7’ dopo. Nel finale la zampata decisiva di Costa che premia l’Adriese che rimane al quarto posto con 53 punti ad una sola lunghezza dalla Luparense.
Questa la classifica del girone C: Arzignano 70, Clodiense 65, Luparense 54, Adriese 53, Caldiero 45, Campodarsego 43, Dolomiti 41, Cartigliano, Montebelluna e Levico 40, Cjarlins 39, Mestre 38, Este 31, Delta 30, Ambrosiana 24, Cattolica 23, Spinea 21, S.Martino Speme 15.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?